martedì 28 dicembre 2010

Immancabili gingerbread men

Pubblicato da Federica 10 commenti

"C’era una volta una vecchina che un bel giorno decise di cucinare un biscotto di pan di zenzero a forma di omino. Quando però la cottura era quasi terminata la vecchina sentì una vocetta arrivare dalle profondità del forno: “Mamma che caldo che fa qui…Fammi uscire!” La vecchina incuriosita aprì il forno e vide il biscotto a forma di omino scappare gridando: “Corri pure, tanto non mi prendi, sono l’omino di pan di zenzero!” Tutte le urla della vecchina al suo indirizzo furono inutili.
Nella sua fuga l’omino di pan di zenzero incontrò una mucca che, non appena lo vide, cercò di mangiarlo, ma lui continuò a fuggire, dicendo con un tono quasi cantilenante “Corri pure tanto non mi prendi, sono l’omino di pan di zenzero.” Ben presto alla rincorsa dell’omino di pan di zenzero c’erano non solo la vecchina e la mucca, ma anche un cavallo ed un maiale, tutti con l’acquolina alla bocca. E l’omino canticchiava correndo “correte più che potete, tanto non mi prendete, sono l’omino di pan di zenzero!“Ad un certo punto si trovò davanti ad un fiume ed una volpe si avvicinò e si offrì di aiutarlo a fuggire, trasportandolo sul suo dorso fin sull’altra sponda. L’omino di pan di zenzero tutto felice saltellando e ringraziando la volpe le montò sul dorso. Arrivati a metà del fiume la volpe disse al biscotto: “l’acqua sta diventando un po’ profonda e tu ti scioglierai se ti bagni, arrampicati sul mio naso così sarai al sicuro.” L’omino di pan di zenzero fece come gli aveva detto la volpe e quest’ultima se lo pappò in un sol boccone."

Che Natale sarebbe senza gli omini di pan di zenzero?Forse più usati e conosciuti nei paesi del nord europa e nei paesi anglossassoni,piuttosto che da noi e sicuramente più amati per quel loro sapore tutto speziato;cosi visto quanto io ami la cannella,mi sono lasciata prendere dalla passione comune delle altre blogger,cosi una volta arrivato lo stampino della "Wilton" e trovata la ricetta,ho messo le mani in pasta e ho fatto i gingerbread!!Non sono niente male,soprattutto per il profumo che si sprigiona per casa durante la cottura,ideali per addobbare la tavola natalizia,come originali segnaposti o addirittura l'albero di Natale in modo goloso,meglio ancora da gustare durante una rilassante pausa pomeridiana accompagnadoli ad una buona tazza di tea,rigorosamente aromatizzato all'arancia e cannella! 
  
GINGERBREAD
Ingredienti per 12 biscotti:
350 gr di farina-100 gr di zucchero di canna-un pizzico di lievito-un pizzico di sale-1 cucchiaino di cannella-1 cucchiaino di zenzero-1/2 cucchiaino di chiodi di garofano-1/2 cucchiaino di noce moscata-100 gr di miele- 100 gr di burro-1 uovo.

Mescolate la farina con lo zucchero,la cannella,lo zenzero,la noce moscata e i chiodi di garofano in polvere,un pizzico di sale e un pizzico di lievito per dolci,unite il burro ammorbidito a temperatura ambiente e un uovo intero,in ultimo il miele;mescolate e lavorate il composto,stendetelo sulla spianatoia infarinata e con la formina tagliabiscotti fate i vostri omini;cuoceteli in forno a 150 gradi per circa 10 minuti.
I biscotti si induriscono una volta freddati e potrete cosi decorarli con la glassa reale:montando a neve ben ferma un albume d'uovo con 250 gr di zucchero a velo vanigliato,un pizzico di sale fino,un cucchiaino di succo di limone;inserite la glassa nella sac a poche e decorate l'omino seguendo i suoi contorni!!









giovedì 23 dicembre 2010

Cupcakes vestiti a festa!

Pubblicato da Federica 12 commenti


In ognuno di noi cè un cupcakes...il mio lo stavo ancora cercando e in occasione della cena Natalizia con gli amici l'ho trovato!Volevo un gusto deciso ma delicato,volevo qualcosa di cioccoloso per accontentare tutti e che potesse vestirsi a festa facilmente,inoltre avevo un barattolo nuovo nuovo di amarene "Fabbri" nella dispensa,in attesa di essere aperto!Mi si è accesa la lampadina e ho intravisto fra queste idee una delle torte più buone che esistono sul pianeta:la torta della foresta nera (Schwarzwälder Kirschtorte) cosi ho iniziato a cercare,sfogliando e navigando,ma in una fin troppo ampia scelta non ho trovato quella giusta,solo tanta confusione come sempre:troppo facile,troppo difficile,dosi americane,ingrediente mancante,chi dice crema,chi dice panna...allora mi sono detta:ma se me lo creo io un cupcakes simil foresta nera?
Ed ecco che allineati gli ingredienti,acceso il forno e partito il Kitchenaid ho creato il mio personale e a questo punto favorito cupcakes vestito a festa per il  Natale!!

CUPCAKES AMARENA E CIOCCOLATO
Ingredienti per 12 cupcakes:
125 gr di burro-140 gr di zucchero-2 uova-30 gr di cacao-125 gr di farina-1 bicchiere di latte-1 cucchiaino di lievito per dolci-1 cucchiaino di essenza di vaniglia-12 amarene sciroppate.
Ingredienti per la glassa:
125 gr di burro-250 gr di zucchero a velo-2 cucchiai di latte fresco-1 cucchiaino di vaniglia-scaglie di cioccolato fondente e amarene sciroppate q.b.

Lavorate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero semolato,unite le uova intere,il cacao amaro in polvere e la farina,poi il latte fresco e impastate;in ultimo unite 1 cucchiaino di lievito per dolci e un cucchiaino di essenza di vaniglia;riempite i pirottini di carta a 3/4 all'interno della teglia apposita da muffin/cupcakes e al centro di ogni cupcakes infilate nell'impasto una amarena intera;infornate per circa 20 minuti a 150°.
Intanto preparate la glassa lavorando il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo setacciato,2 cucchiai di latte fresco e un cucchiaio di vaniglia,lavorate fin quando il composto non risulterà soffice e leggero;una volta sfornati e freddati i cupcakes decorateli con l'aiuto della sac à poche con la buttercream,guarnite con qualche scaglietta di cioccolato fondente e un amarena!





lunedì 6 dicembre 2010

Un fondente Natale

Pubblicato da Federica 15 commenti

Cè aria di festa da queste parti: l'albero è fatto,la lista dei regali è pronta,Babbo Natale e la sua renna si sono già accomodati al calduccio e se avete voglia vi aspetto per una bella tazza di tea...Intanto ho sfornato questi deliziosi brownies al cioccolato fondente!!

BROWNIES AL CIOCCOLATO FONDENTE
Ingredienti:
200 gr di cioccolato fondente-175 gr di burro-300 gr di zucchero semolato-130 gr di farina 00-3 uova-zucchero a velo.

Fate fondere il cioccolato con il burro a bagnomaria,quindi unite lo zucchero e lavorate tutto a crema;unite la farina setacciata ed in ultimo le uova;ponete l'impasto in una pirofila rivestita di carta da forno,livellate e cuocete a 170° per circa 35 minuti;una volta sfornati e freddati,tagliateli a quadrotti e spolverateli di zucchero a velo.





giovedì 2 dicembre 2010

Confessioni di una blogger golosa...

Pubblicato da Federica 9 commenti
The Hummingbird bakery-Notting Hill-London
Prima di pubblicare questo post ho pensato e ripensato e alla fine mi sono detta che un blog è ricette,è foto,è nuove amicizie ma anche esperienze e sensazioni personali...mettere nero su bianco la propria vita,aggiungere un immagine e sapere che "il resto del mondo" la può vedere...beh a volte questo spaventa un pò,altre volte diventa di conforto,perchè tra tutte quelle persone che per piacere,per curiosità o solo per sbaglio inciampano nel tuo blog,ce nè sempre qualcuna con i tuoi stessi interessi e la tua voglia di comunicare con chi parla la stessa lingua e pensa le stesse cose!!
Adoro cucinare,in particolare modo i dolci (come si è visto già...)!! Amo farlo da che ero piccola,da quando col grembiulino che arrivava sotto i piedi,salivo su uno sgabellino di legno e aiutavo in cucina mia mamma,mio zio e mia nonna...crescendo ho ampliato le mie conoscenze e affinato i miei gusti,scoprendo luoghi di culto e ricette impensate...Navigando sul web ho poi scoperto che tante altre persone,amavano gli stessi posti e gli stessi sapori!! Ho pensato "cavolo finalmente qualcuno che sa di cosa sto parlando,senza che glielo debba spiegare,cosicchè a metà del discorso infastidito dal fatto di non averlo visto,assaggiato,conosciuto prima di me,si disinteressi prima ancora che io abbia finito,con superficialità e invidia evidenti e alla fine del monologo neanche ringraziano,perchè prima di parlare con te nemmeno sapevano l'esistenza di certe cose... (brutta bestia l'ignoranza...)" Ho trovato finalmente qualcuno che sa la differenza tra muffin e cupcakes,perchè magari li ha appena sfornati,ma non perchè vanno di moda bensi perchè sanno che sono un istituzione,che se dico i macarons di Laduree sa di cosa parlo,che sa chi è Martha Stewart perchè ha i suoi libri o ha visto i suoi video su youtube,qualcuno che se pubblica la tua stessa ricetta o fa il tuo stesso dolce non è perchè ti ha copiato per mancanza di fantasia,ma perchè magari avete entrambi lo stesso bellissimo libro di ricette e a quel libro ci credete sul serio!! Questo è l'aspetto positivo di questa esperienza blog,confrontarsi con chi è esattamente come te,condividere le stesse passioni con chi ha una cucina e la VIVE ogni giorno senza paura di sporcarla...il bello del cibo è che unisce le persone,ma la cosa ancora più bella è che una foodblogger,è tale per il solo desiderio di esserlo,esprimendo la sua parte creativa tra le mura della sua cucina,con la convinzione assoluta che tutto il suo mondo,in quel momento,sta girando solo per lei,proprio li dentro!!

PS: Questo post lo voglio dedicare a tutte le mie nuove amiche e followers del blog,ringraziandole di darmi la carica giusta ogni volta che leggo un loro commento o post,ritrovandomi fra le loro righe!!




mercoledì 24 novembre 2010

Dessert in 10 minuti...

Pubblicato da Federica 12 commenti
Questa sera ho ospiti a cena due carissime amiche...
Ho preparato un dessert godurioso,facilissimo da fare e soprattutto molto veloce,davvero 10 minuti per farlo:la mousse all'amaretto!Sarà una piacevolissima serata casalinga,di quelle che piacciono tanto a me,tra sole donne:cenando davanti ad un bel film, spaparanzate sul divano,godendosi  la compagnia degli affetti più cari,qualche sano pettegolezzo e finendo il tutto in dolcezza con un dessert che verrà divorato in meno tempo di quanto si possa dire "mousse all'amaretto...."  ;)


MOUSSE ALL'AMARETTO
Ingredienti:
5 uova-10 cucchiai di zucchero-250 gr di mascarpone-250 ml di panna da montare-caffè della moka q.b.-amaretti secchi q.b.

Montate a neve ben ferma le chiare d'uovo con un pizzico di sale,sbattete i rossi d'uovo con lo zucchero semolato,unite il mascarpone ai due composti di uova mescolando con cura e amalgamando bene;a parte montate la panna fresca ben fredda di frigo e unitela poi al composto senza smontarla,dal basso verso l'alto;intanto preparate e zuccherate una moka di caffè e tuffateci dentro gli amaretti secchi;ponete alla base di ogni ciotolina un paio di amaretti imbevuti di caffè;versate sopra qualche cucchiaiata di crema e spolverate con degli amaretti spezzettati su ogni ciotolina per guarnire.


sabato 20 novembre 2010

Ode al burro!

Pubblicato da Federica 8 commenti
L'idea di questo blog covava in me da diverso tempo...la passione per la cucina,il piacere della scrittura,la voglia di condividere gli stessi gusti con chi ha i miei stessi interessi!! Poi una sera guardo il bellissimo film "Julie & Julia" con la strepitosa attrice Meryl Streep e l'idea si fa più definita,fino a trovare il coraggio di farlo sul serio...ed ecco che nasce "L'ora del tea" il mio blog di ricette e non solo,un piccolo spazio senza tante pretese ma solo con la voglia di far conoscere il mio mondo parallelo a quello dell'essere mamma,cioè quello fatto di forno,fornelli e profumo di burro!!

Immagine dal web

Questa commedia ambientata tra New York e Parigi,racconta di una giovane scrittrice mancata (Julie Powell interpretata da Amy Adams) che per evadere dalla sua monotona quotidianità decide di cimentarsi nel progetto di sperimentare in un anno tutte le 524 ricette contenute nel suo adorato libro di cucina "Mastering the art of French cooking" di Julia Child (alias Meryl Streep) e raccontare l'esperienza in un blog...
La storia viene raccontata in modo simmetrico tra i nostri giorni,dove la giovane scrittrice sperimenta ricette dal libro facendo i conti con l'inesperienza,il poco tempo e una minuscola cucina sullo sfondo di una splendida New York.....

Immagine dal web

....e gli anni 50 a Parigi,dove al seguito del marito diplomatico,si trova Julia Child che nel corso del suo soggiorno apprende la cucina francese alla famosa scuola "Cordon Bleu" al punto da poterla poi insegnare agli americani e scriverne un libro!!

Immagine dal web

Una delle scene del film che preferisco è quando Julie visita la casa di Julia e lascia un panetto di burro come cadeau in segno di ringraziamento,perchè se Julia non avesse scritto quel libro e Julie non lo avesse letto dopo tanti anni,non avrebbe mai potuto vivere questa avventura tra pentole e blog!!E siccome Julia Child era solita dire:
“Esiste niente di meglio del burro? Pensateci bene! Tutte le volte che assaggiate qualcosa che è squisito oltre ogni immaginazione e dite “Ma che cosa ci hanno messo?” la risposta quasi sempre sarà: il burro.”

Immagine dal web
Quale miglior dono di una sincera gratitudine accompagnata a mezzo kilo di burro?

lunedì 15 novembre 2010

Scones,cream and jam

Pubblicato da Federica 8 commenti


I protagonisti del classico tea inglese sono i scones,dei piccoli panini più o meno dolci da farcire con panna e marmellata,solitamente di fragole! Sto dietro a questa ricetta da un pò e devo dire che dopo diversi esperimenti non ero ancora soddisfatta del risultato finale,sapendo come sono realmente quelli inglesi e avendoli gustati in diverse occasioni sul posto,potevo confrontare obbiettivamente il mio risultato con quello originale...cosi ieri pomeriggio,approfittando di una tranquilla domenica in casa,mi sono messa a girare nel web alla ricerca della ricetta giusta e tra le tante ne ho sperimentata subito una che mi sembrava molto valida,cosi sono riuscita a sfornare dei dignitosi scones,giusto in tempo per l'ora del tea!!Per farcirli ho usato marmellata e panna montata,non avendo (ovviamente e purtroppo) la clotted cream,ovvero la classica accompagnatrice dei scones,da cui il nome"cream tea",in riferimento al tradizionale tea pomeridiano inglese,fatto per l'appunto di scones serviti caldi,una ciotolina di marmellata solitamente di fragole e una ciotolina di clotted cream fresca,il tutto ben accompagnato da pregiato tea fumante!!
La clotted cream,altro non è che dell'ottima panna,che dopo essere trattata a diverse temperature,assume  quasi la consistenza del burro,ma più delicata e cremosa;la migliore d'Inghilterra è quella delle regioni del Devon e Cornwall.

SCONES
Ingredienti:
250 gr di farina-2 cucchiaini di lievito-1 pizzico di sale-1 cucchiaio di zucchero semolato-1 uovo-60 gr di burro-150 ml di latte-panna montata e confettura di fragole.

Versate in una terrina la farina 00,mescolatela al lievito,un pizzico di sale fino e lo zucchero,poi unite l'uovo intero ed il burro a pezzettini,tenuto fuori frigo,infine versate a filo il latte;lavorate l'impasto velocemente sulla spianatoia infarinata,stendete la pasta alta circa 3 cm e con uno stampino tondo fate i vostri scones che porrete nella placca rivestita di carta da forno;spennellate la superficie con del tuorlo d'uovo sbattuto insieme ad un goccio di latte;infornate a 150° per circa 20 minuti;serviteli caldi accompagnando con panna montata e confettura di fragole.





lunedì 8 novembre 2010

Cotto e sfinito....

Pubblicato da Federica 5 commenti
Ero in libreria l'altro giorno e stavo curiosando tra gli scaffali dei libri di cucina,argomento del quale sono sempre interessata e tra foto e ricette,spesso mi perdo alla scoperta di qualcosa di gustosamente nuovo...ad un tratto mi capita fra le mani il libro della Parodi jr "Cotto e mangiato" una raccolta di sue (?) ricette tratte dalla trasmissione che conduce tutti i santi giorni durante il tg di studio aperto;ebbene leggo a grandi caratteri sulla copertina "Bestseller 800.000 copie vendute"!!
Questo vuol dire che in Italia ci sono 800.000 persone che credono che Benedetta Parodi sia una grande chef e che hanno comprato o regalato il suo libro,con la convinzione di diventare come lei o di trovare improbabili ricette (pasta alle more,pomodori e riso al microonde,tacchino in salsa tonnata allo yogurt,scampi a 7 euro del supermercato...) Apre le porte di casa sua al grido di "Benvenuti nella mia cucina",come fosse un avvertimento,tipo "lasciate ogni speranza o voi che entrate"!! E la mia speranza è quella di vedere in Italia una trasmissione di fornelli seria,non un'improvvisata dell'ultima ora che scalda cibi precotti,scongela verdure,srotola sfoglie pronte,coi figli che gironzolano sotto il tavolo e i cameraman che inciampano tra teglie da forno e cavi elettrici (ovvio la sua  cucina è grande quanto il mio ripostiglio delle scope,buia e datata,mi chiedo perchè non va all'Ikea e se ne compra una nuova?) Una cosa però obbiettivamente le rendo merito e cioè il fatto di ammettere di NON essere una cuoca professionista,quello che però NON capisco è perchè allora la gente comune lo pensa? E perchè al posto suo non ci mettono qualcuno di più qualificato? Gli attrezzi da cucina e le pentole che usa sono improponibili,i prodotti surgelati come base per ogni ricetta fanno arrossire i sostenitori di  slow food e poi quella tiritera cantilenante alla fine di ogni piatto,mentre con un guizzo di improbabile sensualità,mette il ditino nella bocca e da una leccatina,dicendo "cotto e mangiato"...è proprio vero che vanno avanti i raccomandati e non i meritevoli!! Pensavo che il trash delle trasmissioni culinarie italiane lo avessimo raggiunto con Beppe Bigazzi e la sua ricetta del gatto bollito alla "prova del cuoco" (per fortuna e per coerenza sospeso poi dalla trasmissione rai e massacrato dalle associazioni animaliste!!) Quasi quasi rimpiango Wilma de Angelis...Meno male che dopo questi manicaretti cotti il giorno prima,al telespettatore sfinito,accorrono consolatori i Simpson a rallegrare il momento,insieme a un buon caffè di fine pasto!!
Per chi volesse rifarsi gli occhi e vedere una trasmissione a tema di cucina ben fatta si goda questo video della mia mentore Martha Stewart che cucina con un ospite d'eccezione inglese,altra icona del web e della tv Nigella Lawson!! Qual'è il segreto del loro successo secondo il mio modesto parere? Competenza di quello che stanno facendo,una cucina pazzesca completa di tutto (compreso il mitico kitchenaid) e fianchi larghi,di chi piace cucinare ma anche mangiare!!

Cupcakes di Martha Stewart immagine dal web




sabato 6 novembre 2010

Macarons mon amour...

Pubblicato da Federica 2 commenti

Quando sono stata a Parigi mi sono innamorata a prima vista di questi dolcetti unici nel loro genere,che prima di catturarti il gusto,travolgendoti con la loro bontà,fanno bella mostra di sè in tutte le vetrine delle pasticcerie più eleganti della città...Oggi,senza rimpiangere Parigi (se non per le sue vie ricche di storia,per l'aria bohemien che si respira e per le notti illuminate dalle magiche luci della torre eiffel) li ho trovati in una "pasticceria-gioielleria" di Rimini (nei dintorni di dove abito io...) e ho scoperto che sono (quasi) buoni uguale e questo è il meritatissimo premio per la fine della nostra giornata!!
Ma cosa sono esattamente i macarons? Sono dei pasticcini francesi per adozione,perchè in realtà li esportò Caterina dei Medici da Venezia quando sposò il Duca d'Orlèans in Francia,perfezionati poi dai maestri pasticceri d'oltralpe;due piccoli dischi a base di meringa croccante avvolgono una particolare consistenza fatta di albume,zucchero granulato e farina di mandorle e racchiudono nel mezzo una farcia a base di panna e burro,che cambia aroma a seconda del gusto dei macarons,cioccolato,caramello,pistacchio,lampone...
In questo sito trovate la ricetta originale Mercotte io ho provato a farli,ma senza successo,poichè sono difficilissimi,ci vuole un grande studio fatto di precisione,tecnica e attrezzatura adeguata.Quindi mi sono arresa e mi limito a comprarli e a mangiarli,ma con parsimonia...visto il costo!!Questa è una delle pasticcerie più famose di Parigi,e si chiama Ladurée,questo è il sito Laduree qui i macarons sono un istituzione,al punto che quando la regista Sofia Coppola girò il film "Marie Antoinette" richiese personalmente alla maison di essere creatore e fornitore ufficiale di tutti gli spettacolari dolci che fanno da sfondo al film,regalandogli splendidi colori e un'aria assolutamente glamour!


Immagini dal film "Marie Antoinette" dal web
Un film a mio parere bellissimo,che racconta una Marie Antoinette (interpretata da Kristen Dunst) insolita,un'adolescente lasciata al suo destino di sovrana ancora troppo giovane e inesperta,prima sullo sfondo di una meravigliosa Versailles tra fasti,lussi e costosi abiti dalle tinte pastello e poi la vita ritirata nella residenza privata del Petit Trianon di una giovane mamma,tra giardini,tramonti e abiti di candido lino bianco.
Questa è una frase della protagonista,che secondo me meglio riassume il film,mettendo in risalto non il lato storico e crudele della regina che abbiamo studiato sui libri di scuola,ma il lato umano e solitario di una giovane donna,impotente al suo destino:

"Ero una regina e mi hanno tolto la corona, una moglie e hanno ucciso mio marito, una madre e hanno portato i miei bambini lontano da me, mi è rimasto solo il mio sangue. Prendetelo. Ma non fatemi soffrire a lungo"

lunedì 25 ottobre 2010

Torta al bacio

Pubblicato da Federica 2 commenti

Torta al bacio...ma nel senso vero della parola!! Qualche anno fa in una di quelle bellissime scatole dei "Baci Perugina" che si regalano a San Valentino,trovai una ricettina di una torta al cioccolato fatta con i Baci;subito curiosa e golosa provai a farla!! Ma purtroppo la ricetta andò persa o buttata via,chissà,con la scatola vuota e di quella torta negli anni mi è rimasto solo il ricordo...Cosi ieri ho comprato un sacchetto di Baci al supermercato e ho fatto un paio di esperimenti,ebbene eccola: era lei,la mia torta perduta,soffice,dolce e cioccolosa...Sarà perchè,da che ricordo io,sono sempre esistiti,sarà per la carta argentata con le stelline blu,sarà per la cartina con le poesie e gli aforismi che li avvolge,ma a me i Baci piacciono tantissimo!! E poi non assomigliano a nessun altro cioccolatino,hanno un gusto tutto loro e il buono di questa torta,è che sa proprio di Bacio...ve la consiglio se amate anche voi questi cioccolatini e  per accompagnare una bella tazza di tea nei freddi pomeriggi di inverno!!


TORTA AL BACIO
Ingredienti:
2 uova-6 cucchiai di zucchero-80 gr di burro-3 cucchiai di cacao-8 cucchiai di farina-1 bicchiare di latte-1 bustina di lievito-6/8 baci Perugina-zucchero a velo.

Sbattete le uova intere con lo zucchero,unite il burro a temperatura ambiente,mescolate bene;unite il cacao amaro in polvere,la farina,1 bicchiere di latte nel quale avrete fatto sciogliere prima una bustina di lievito vanigliato;quindi spezzettate grossolanamente 6-8 "Baci Perugina" e uniteli all'impasto;ponete in una teglia da forno tonda imburrata e infarinata e cuocete per circa 35 minuti a 150°;una volta freddata e sformata la torta,spolveratela di zucchero a velo.









venerdì 22 ottobre 2010

Principessa del mio cuore

Pubblicato da Federica 4 commenti
Il 22 ottobre è la data di nascita di mia zia...a dire la verità è una zia un pò speciale e questo post vuole essere un augurio un pò particolare per i suoi faticosi 59 anni!! Teresina è affetta dalla sindrome di Down ed è sempre vissuta in casa con la mia famiglia,perchè è la sorella di mia madre e perchè nessuno di noi ha mai potuto immaginare una vita senza di lei...Non ricordo un solo giorno della mia vita o un occasione speciale senza averla avuta accanto,imparando a conoscere una sensibilità e una fragilità tipiche di questi "bambini",creature meno fortunate,costrette a vivere la loro vita a metà,sempre con qualcuno accanto pronto a tenerli per mano lungo un cammino pieno di difficoltà...Oggi per lei è stato un altro grande traguardo,che ha superato con la sua grande forza e con l'amore della sua famiglia...Cosi ho voluto farle una festicciola un pò speciale e circondarla degli affetti più cari,delle amiche più strette,dei dolci di cui lei è golosissima!!
Ho ricevuto i complimenti perchè i cupcakes mi sono venuti meglio del solito,credo di sapere il perchè: quando si fanno le cose con amore sai che vengono più buone...E quando sai che la persona che li apprezzerà di più è parte del tuo cuore ci metti tutto l'impegno che puoi,per rendere quel piccolo gesto un gesto speciale!! Sono felice di avere condiviso questo pomeriggio con la mia famiglia,mio marito e mia figlia,e le mie migliori e più care amiche,a conferma di quanto il cibo è l'occasione migliore per mettere le persone di tutte le età insieme,unite dalla passione per i  dolci,dalla felicità per le piccole cose e dai semplici gesti venuti dal cuore,perchè sono proprio questi che alla fine sanno di magia...


Tanti auguri Teresina!! Ti voglio bene e ti ringrazio perchè mi hai insegnato a guardare la vita con la purezza del tuo cuore!!

giovedì 21 ottobre 2010

Yummy mummy

Pubblicato da Federica 0 commenti
Letteralmente una "yummy mummy" è una mamma deliziosa e attraente,una di quelle che a una settimana dal parto riesce a rientrare nei suoi jeans a vita bassa taglia 40...una giovane mamma impeccabile,una moglie devota e naturalmente una donna in carriera!! La si può riconoscere a distanza dal ticchettio del suo tacco 12 perchè le caviglie a lei non si gonfiano e il passo è sicuro e svelto,le chiome perfette di parrucchiere,il viso fresco e ben truccato,sorridente sempre e vincente ovunque...i bambini delle yummy mummy sono perfetti anche loro,nei loro abitini griffati,mai con la candela al naso e sono portati come un piacevole e ricercato accessorio a completare il look che fa tanto celebrities!!Ma vediamo una carrellata delle vere celebrities che hanno fatto del loro essere yummy mummy una vita da copertina a sei zeri...
Sicuramente Victoria Beckham,la moglie del destro più famoso d'Inghilterra,nonchè ex Spice girls anni 90,è la regina indiscussa della categoria,col suo look da passerella perenne,impostata comunque e ovunque...Però devo dire che,vista tanta ricchezza,visto il marito dal fascino imbarazzante e visto che la natura l'ha resa mamma di tre splendidi bambini,potrebbe anche sorridere qualche volta (o forse ha solo fame???) ...Un altra yummy mummy,che a me devo dire è particolarmente simpatica,è Tori Spelling,forse perchè è legata al ricordo del suo personaggio in Beverly Hills 90210,Donna Martin...E' sempre colorata e sorridente,mi piace poi il profilo di se stessa che si è ritratta nella sit-com "SO noTORIous",dove sullo sfondo della sfavillante e glamour vita di hollywood,Tori rifà un pò il verso a se stessa e a tutto lo star-sistem,con grande ironia...






Le immagini di questo post sono prese dal web
Ma parlando seriamente e mettendo da parte questa vetrina,che è perlopiù un belvedere e un dolcesognare,diciamo pure che le vere mamme sono quelle che sanno benissimo quanto sia assurda la convinzione di poter essere una mamma perfetta,una donna in carriera e una strafiga allo stesso tempo...credere che i figli se vestiti nel modo giusto e nel passeggino giusto,possono trasformarsi in uno splendido accessorio pronti a completare il look...ma poi la reltà è fatta di ben altre cose: di risate e di capricci,di passeggiate al parco e di febbre alta,di scuola e di feste di compleanno,di rigurgiti maleodoranti e di notti in bianco...e tutto ciò prende il sopravvento su abiti firmati,trucchi costosi,palestre e centri benessere...poi mi chiedo come si può correre dietro a un figlio su un paio di tacchi,o rotolarsi con lui sul tappeto,pasticciare in cucina o disegnare coi colori senza sporcarsi i vestiti? Per me le vere mamme sono quelle un pò più sgualcite e spettinate,sono quelle un pò più grasse e che hanno i figli con le macchie di cioccolato sui vestiti,sono quelle che sanno che un giorno verranno premiate dal fatto di non aver anteposto nè la propria carriera nè la propria immagine alla vita dei loro figli,perchè avranno vissuto gli attimi di gioia con semplicità e dedizione,uscendo spesso sconfitte dalla quotidiana corsa contro un tempo che non è mai abbastanza,ma felici di essere state sempre e comunque presenti!!



sabato 16 ottobre 2010

Surreale...ma bello!

Pubblicato da Federica 1 commenti

"Abito a Notting Hill,in quella casa col portone blu..." Parafrasando una scena del film che più amo e pensando con ferma convinzione che il posto che preferisco di Londra è sicuramente Notting Hill,il famoso quartiere dell'omonimo film con Hugh Grant e Julia Roberts...sarà per la magia del film,sarà per i colori delle sue case,sarà per l'aria festosa che si respira per le sue vie,ma io lo adoro!!
Il quartiere di Notting Hill si trova nel cuore dell'elegante distretto di Kensington,la zona residenziale della nobiltà inglese,a ridosso di due splendidi parchi i Kensington Gardens (dove nell'omonimo palazzo viveva la principessa Diana) e Hyde Park; il centro di Notting Hill è Portobello road,una lunga strada percorsa da negozi di ogni genere e il sabato mattina dal celebre mercato dell'antiquariato; adesso Notting Hill è un rinomato quartiere,ma un tempo era malfamato,poi divenne sede della comunità caraibica (ad agosto ogni anno si tiene il famoso carnevale) e oggi è un posto alla moda,dove le case costano milioni di sterline...


Quello che più colpisce di Notting Hill è l'assoluta capacità di stimolare tutti i tuoi sensi contemporaneamente: gli occhi,perchè non ti stancheresti mai di osservare ogni genere di cosa o oggetto,che scorrono sullo sfondo di meravigliose e colorate casette,dai giardini fioriti e ben curati e i portoni ridipinti...l'udito,dallo schiassare dei venditori ambulanti del mercato,dalle voci dei passanti con i loro dialetti e le loro lingue differenti,una mescolanza di etnie,che fanno di un unica strada il ritrovo del mondo...l'olfatto per gli odori che si sprigionano nell'aria,specialmente di spezie,grazie ai mille locali etnici dove vendono cibi di ogni genere...e quindi il gusto,se si vogliono soddisfare curiosità culinarie,che vanno dai cibi esotici appunto,al più tradizionale fish e chips,dai sandwiches bar ai classici pub,succhi di frutta organici o pinte di birra...ma anche profumo di vaniglia e crema di burro,paradisiaci e coloratissimi dolci,come i fantastici cupcakes,venduti nella famosa pasticceria tutta rosa di Portobello road...E quando il più bello dei quartieri fa da sfondo al più romantico dei film,il successo è garantito...Hugh Grant impersona William Thacker,proprietario di una libreria di viaggi,che per una serie di strane coincidenze conosce e si innamora della bellissima Julia Roberts,che nel film impersona appunto una famosissima attrice americana,che si trova a Londra per girare e promuovere films...
Il resto del film sono una serie di gag dal tipico umorismo inglese,strani personaggi amici del protagonista si intrecciano alla sua tenera e un pò goffa storia d'amore e questo vivace quartiere fa da sfondo a un romantico epilogo,perchè se non è lieto fine,non è film...
...Ritrovarsi nei luoghi del film,passeggiare per le medesime vie,respirare quei profumi che sanno di mondo e di vita,sapere che una passeggiata a Notting Hill ci riempie di gioia,ed una commedia romantica ci allieta la serata,perchè infondo..."l'amore non è amore senza una capra che suona il violino"...

Immagine dal web


domenica 26 settembre 2010

Un sogno chiamato cottage

Pubblicato da Federica 18 commenti


Rose hill cottage
Avete presente quel film "L'amore non va in vacanza" ? Due ragazze,una inglese Iris (Kate Winslet) e l'altra americana Amanda (Cameron Diaz) si conoscono on-line e decidono,spinte dalla loro sfortuna con gli uomini e da un disperato desiderio di fuga,di scambiarsi la casa...Iris va ad Hollywood nella super villa di Amanda,sotto il sole della California e Amanda va nel cottage di pietra di Iris,sotto la neve della campagna inglese...entrambe faranno nuove conoscenze e troveranno una nuova storia d'amore,scoprendo che cambiare indirizzo,può cambiare completamente la tua vita!!
E' un film molto divertente,romantico e spensierato,che ti fa sognare proprio di abitare in uno di quei cottage inglesi,che io trovo adorabili,come le casette delle favole,immersi nella natura silenziosa della campagna inglese...


E' come se dietro quei cancelletti si aprisse un piccolo mondo a parte,giardini pieni di fiori e ben curati,l'erba verdissima,i portoni colorati e gli steccati ridipinti,le finestre senza le imposte e il fumo che esce dal camino...che sogno!!Sembra che il tempo si sia fermato e la vita semplice scorre tranquilla tra i profumi della natura e l'aria che sa un pò di pioggia...

Le immagini di questo post sono prese dal web

mercoledì 22 settembre 2010

Finalmente l'autunno...

Pubblicato da Federica 0 commenti
Immagine dal web

L'autunno è la stagione che preferisco...è un pò come sono io,è quella via di mezzo tra il sole luminoso dell'estate che è stata e il freddo dell'inverno che arriverà,è una stagione con dei compromessi,con quell'essere un pò questo e un pò quello ma senza pretese,perchè si smette di andare al mare,ma non si festeggia ancora Natale,poi le giornate si fanno pù corte ed è come se tutti i rumori fossero ovattati e la vita prende un ritmo più lento e questo strano silenzio è rotto solo dallo screpiccio delle foglie secche sotto i piedi quando cammini e quel profumo di caldarroste,nell'aria umida,ti passa sotto il naso a conferma che la stagione che stavi aspettando è proprio davanti a te e tu non puoi fare altro che ammirarla nei suoi magici colori e viverla in tutto il suo splendore!

mercoledì 15 settembre 2010

Il primo post non si scorda mai...

Pubblicato da Federica 2 commenti
Eccomi!!
Che emozione!!
Dopo tanto navigare e pensare eccomi qua pronta ad iniziare questa nuova avventura BLOG!! Diverso tempo fa ero alla ricerca di una ricetta e mi sono imbattuta,casualmente,nel mondo dei blog e dei food blogger,con grande piacere ho scoperto una categoria a me fin'ora sconosciuta,ma con diverse cose in comune con la sottoscritta:la passione per la cucina e gli hobby femminili,le fotografie invitanti e la voglia di fare nuove amicizie...cosi mi sono detta ok perchè non provare?Bloggare o non bloggare?D'altronde un diario nella mia vita,da che ho imparato a scrivere e per quel che ricordo,l'ho sempre tenuto,solo che stavolta non lo terrò chiuso in un cassetto,ma lo farò viaggiare nell'etere,alla ricerca di chi condivide i miei stessi interessi  e vuole mettere nero su bianco i suoi pensieri,le sue passioni,le sue ricette...sono una maestra d'asilo ma per vocazione ho scelto di fare la  mamma e la casalinga a tempo pieno,il mio regno è la cucina e nei ritagli di tempo mi dedico ad hobby creativi come il découpage e lo scrapbooking!Questo blog personale vuole essere prima di tutto un momento tutto per me,un modo per riprendere fiato da quello che è il mestiere più bello,ma anche più difficile del mondo,dove hai un "orario continuato" e mille richieste da soddisfare,un momento per rilassarmi staccando la spina della quotidianità e accendendo quella del computer,dando libero sfogo alla mia creatività e alle mie passioni,con semplicità e col profumo di torta appena sfornata...
 

L'ORA DEL TEA Copyright © 2010 Design by Ipietoon Blogger Template Graphic from Enakei