martedì 25 dicembre 2012

I 12 giorni di Natale

Pubblicato da Federica 6 commenti

La mia passione anglosassone trova radici sui banchi di scuola quando sul finire degli anni ottanta,un meraviglioso professore di inglese,a metà strada tra Mr. Brown e il professor Keating,ci intratteneva durante le sue lezioni spaziando dai testi delle canzoni dei Beatles,alla favola di "Alice nel paese delle meraviglie",passeggiando virtualmente per i quartieri di Londra,di cui ogni classe portava il nome appeso fuori dalla porta e naturalmente la recita natalizia non era tale senza "La pernice sul pero"...
Universalmente conosciuta come "The Twelve Days of Christmas" è una delle canzoni natalizie inglesi più popolari,il testo è una filastrocca dove il narratore descrive i doni che gli vengono consegnati dalla sua futura sposa nei dodici giorni di Natale,quelli che vanno dal 25 dicembre fino all'Epifania,la notte che segna la fine delle festività natalizie!Ogni strofa elenca tutti i doni delle strofe precedenti,aggiungendone uno in sequenza...Ma realmente questa simpatica canzoncina nasconde un significato ben più profondo:fu composta al tempo in cui il cattolicesimo era proibito in Inghilterra,essa fu scritta come esercizio di memoria per aiutare i bambini ad imparare i dogmi della loro religione,dietro ogni "dono" si cela infatti un significato di fede cattolica ben preciso,la pernice sul pero ad esempio simboleggia Gesù,le due tortorelle sono il vecchio e il nuovo Testamento,le tre galline sono fede,speranza e carità,i quattro uccelli  sono i quattro Vangeli,i cinque anelli d'oro rappresentano i primi cinque libri del Vecchio Testamento,le sei oche sono i sei giorni della creazione,i sette cigni che nuotano rappresentano i sette doni dello Spirito Santo,le otto fanciulle che mungono latte sono le otto beatitudini,le nove ballerine che danzano sono i frutti dello Spirito Santo,i dieci lords sono i dieci comandamenti,gli undici pifferai sono gli apostoli e infine i dodici tamburini rappresentano i dodici punti del credo apostolico.
Ed ora preparate il vostro dolce di Natale preferito,ma che abbia i sentori natalizi di frutta secca,di cannella e di miele,accendete le luci dell'albero,circondatevi dell'affetto della famiglia e degli amici più cari,godetevi questa deliziosa versione interpretata da John Denver & The Muppets e trascorrete delle splendide feste di Natale!!



CUPCAKES PERE MIELE E NOCI
Ingredienti per caramellare le pere:
3 pere-20 gr di burro-60 gr di miele-40 gr di zucchero.
Ingredienti per i cupcakes:
4 uova-120 gr di zucchero-40 gr di zucchero di canna-120 ml di buttermilk(o yogurt magro)-120 gr di miele-120 ml di olio di girasole-la scorza grattuggiata di 1 mandarino-280 gr di farina 00-2 cucchiaini di lievito per dolci-1 cucchiaino di cannella-1 pizzico di sale-100 gr di noci.
Ingredienti per il frosting:
500 gr di zucchero a velo-100 gr di burro-250 gr di formaggio cremoso(Philadelphia)-50 gr di miele-1/2 cucchiaino di cannella.

Cuocete le pere tagliate a cubetti nel miele,insieme al burro e allo zucchero,finchè non saranno morbide e dorate;montate le uova con lo zucchero semolato e lo zucchero di canna finchè non saranno spumose;mescolate a parte la buttermilk(o lo yogurt)con il miele,l'olio e la scorza di mandarino grattuggiata finemente;unite al composto di uova mescolando con cura;unite la farina setacciata,il lievito e il sale e lavorate finchè non sarà tutto ben amalgamato;tritate le noci e unitele all'impasto insieme alle pere cotte precedentemente;suddividete riempiendo i pirottini di carta a 3/4 e infornate a 160° per 25 minuti.
Nel mixer lavorate a crema il burro tenuto a temperatura ambiente,con il formaggio a pezzetti,il miele e la cannella finchè il composto non sarà soffice e gonfio;inseritelo nella sac a poche e decorate i vostri cupcakes solo quando saranno freddati bene;guarnite con bastoncini di zucchero e...fantasia!!



"The Twelve Days Of Christmas"

On the first day of Christmas
My true love sent to me:
A partridge in a pear tree.

On the second day of Christmas
My true love sent to me:
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the third day of Christmas
My true love sent to me:
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the fourth day of Christmas
My true love sent to me:
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the fifth day of Christmas
My true love sent to me:
Five golden rings,
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the sixth day of Christmas
My true love sent to me:
Six geese a laying,
Five golden rings,
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the seventh day of Christmas
My true love sent to me:
Seven swans a swimming,
Six geese a laying,
Five golden rings,
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the eighth day of Christmas
My true love sent to me:
Eight maids a milking,
Seven swans a swimming,
Six geese a laying,
Five golden rings,
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the ninth day of Christmas
My true love sent to me:
Nine ladies dancing,
Eight maids a milking,
Seven swans a swimming,
Six geese a laying,
Five golden rings,
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the tenth day of Christmas
My true love sent to me:
Ten lords a leaping,
Nine ladies dancing,
Eight maids a milking,
Seven swans a swimming,
Six geese a laying,
Five golden rings,
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the eleventh day of Christmas
My true love sent to me:
Eleven pipers piping,
Ten lords a leaping,
Nine ladies dancing,
Eight maids a milking,
Seven swans a swimming,
Six geese a laying,
Five golden rings,
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

On the twelfth day of Christmas
My true love sent to me:
Twelve drummers drumming,
Eleven pipers piping,
Ten lords a leaping,
Nine ladies dancing,
Eight maids a milking,
Seven swans a swimming,
Six geese a laying,
Five golden rings,
Four calling birds,
Three French Hens,
Two turtle doves
And a Partridge in a pear tree.

venerdì 14 dicembre 2012

Serendipity

Pubblicato da Federica 3 commenti


Quando arriva dicembre col freddo pungente e l'albero da decorare per me inizia la magia...quella delle feste!E per il mio Natale perfetto non devono mai mancare:la famiglia riunita attorno alla tavola imbandita,i regali incartati con cura,i biglietti scritti a mano,la ghirlanda appesa fuori dalla porta,i dolci tipici e naturalmente i films di Natale preferiti!Il mio è tra tanti sicuramente "Serendipity",una bellissima storia d'amore ambientata a New York,dove il fato fa incontrare i protagonisti proprio durante lo shopping natalizio dell'ultimo minuto ai magazzini Bloomingdale's.Il film prende il nome dal locale dove i due si ritrovano poco dopo essersi conosciuti il "Serendipity3" davanti ad una meravigliosa coppa di Frozen Hot Chocolate (la specialità della casa) e la sorpresa di aver trovato l'amore vero proprio quando non lo stavano cercando...ed è questa più o meno la traduzione della parola serendipity,che ovviamente come la maggior parte delle parole tradotte dall'inglese perde un pò del suo fascino...Letteralmente la serendipità è il trovare casualmente una cosa o una persona,l'imbattersi fortunosamente in un evento positivo,mentre si sta cercando qualcos'altro...Ed io mi sono imbattuta proprio casualmente e fortunosamente nella ricetta originale di questa specialità a base di cioccolato,perfetta da gustare dopo aver decorato il vostro albero di Natale o davanti al dvd di questo delizioso film natalizio!

FROZEN HOT CHOCOLATE
Ingredienti per due coppe:
  • 6 pezzi di cioccolato di ottima qualità
  • 2 cucchiaini di mix per cioccolata calda in tazza
  • 1 e 1/2 cucchiai di zucchero semolato
  • 1 e 1/2 tazze di latte freddo
  • 1 tazza di cubetti di ghiaccio
  • panna montata fresca
  • cioccolato in trucioli o in tavoletta (da grattuggiare per decorare).
Tritate il cioccolato in piccoli pezzi e mettetelo a sciogliere a bagnomaria.Mescolate di tanto in tanto finchè non è fuso.Aggiungete il mix di cioccolata calda e lo zucchero.Mescolare fino a quando sarà tutto completamente sciolto.Togliete dal fuoco e aggiungete lentamente ½ bicchiere di latte finchè non sarà liscio.Raffreddate a temperatura ambiente.In un frullatore,mettete il latte rimanente,il composto di cioccolato e il ghiaccio.Frullate a velocità elevata fino a che sarà liscio e con una leggera consistenza di gelato.
Versate in un bicchiere da milk shake o una coppa capiente e guarnite con panna montata e scaglie di cioccolato.
 





venerdì 30 novembre 2012

Once upon a time...

Pubblicato da Federica 5 commenti

Se siete cresciute con i film animati della Disney,avevate la vostra Principessa preferita (Cenerentola per sempre!) vivevate in una nuvola rosa e giocavate al tea delle cinque con le tazzine in miniatura e la coroncina in testa,questo post è per voi...altrimenti sorvolate la lettura e passate direttamente alla ricetta...Sappiate infatti che sono una "Princess addicted" nonchè esponente del club "sarebbe il caso di riporatre i bambini a Disneyland appena possiamo" quando realmente è la sottoscritta a volerci ritornare (sindrome di Peter Pan in versione femminile ma questa è un altra storia).
Tornando alle nostre Principesse ho letto in giro che sono spesso "bistrattate" credo perchè nate evidentemente belle e vissute alla fine felici e contente,destano come accade nella vita reale,sempre un pò di invidia e mi stupisce che molte mamme le considerano un modello sbagliato per le loro figlie,forse anche per l'idea di stare a casa (o castello che dir si voglia) a sfaccendare ed aspettare il loro Principe azzurro e questo perchè oggi le donne hanno tutt'altra visione della vita,la donna dicono,si realizza ed è emancipata solo se lavora fuori casa (figuriamoci!) e chi se ne frega del Principe azzurro in calzamaglia,al quale oramai non crede più nessuno,tantomeno le famiglie di oggi dove non ci si sposa nemmeno più (tristezza!)
Io invece che a questi modelli ci ho sempre creduto,penso sia bellissimo sognare da bambina per poi vedere realizzati i tuoi sogni da adulta e non vedo assolutamente come le Principesse delle favole possano "nuocere alla salute" o creare "falsi miti".
Spezzo dunque una lancia a favore di Walt Disney,che ha sempre messo tanto colore e tanta melassa nei suoi personaggi,al contrario delle versioni originali dei libri,dove il c'era una volta resta invariato,ma il romantico lieto fine non arriva quasi mai,i cattivi sono cattivi davvero,i protagonisti sono tristi e gli scenari cupi!E poi diciamocelo pure ma chi la vuole una Sirenetta (H.Christian Andersen n.d.r.) che dopo aver conosciuto il suo amato Principe torna ad essere schiuma del mare?A noi ci piace di più Ariel che esce dall'acqua con le sue gambe,la benedizione di Nettuno e il suo bel Principe innamorato per mano!Chi è cresciuto come me con queste favole e queste caramellose immagini,mi pare sia sopravvissuto,nonostante fuori sia sempre un "brutto mondo",direi quindi a queste mamme moderne (?) di rilassarsi un attimo e guardare con le loro bambine i film delle Principesse Disney senza troppo paranoie!



CUPCAKES AL CIOCCOLATO
Ingredienti per 12 cupcakes:
80 gr di burro-280 gr di zucchero-200 gr di farina-40 gr di cacao-1 cucchiaino di lievito-1/2 cucchiaino di sale-240 ml di latte-2 uova.
Ingredienti per il frosting:
400 gr di zucchero a velo-100 gr di cacao in polvere-160 gr di burro-50 ml di latte.

Mescolate il burro,lo zucchero,la farina,il cacao,il lievito e il sale nel mixer e poi unite il latte e le uova,lavorate finchè il composto non sarà omogeneo e soffice;riempite i pirottini di carta disposti nell'apposita teglia da 12 cavità a 2/3 e infornate a 180° per circa 20 minuti.
Intanto preparate il frosting al cioccolato mescolando il burro tenuto a temperatura ambiente,il cacao e lo zucchero a velo ben setacciati,in ultimo il latte,mescolate bene finchè il composto non è spumoso e soffice;sfornate i cupcakes e una volta freddi decorateli col frosting aiutandovi con il sac a poche e guarnite con zuccherini e colorati!


























mercoledì 14 novembre 2012

Lady Marmalade

Pubblicato da Federica 4 commenti

Ci sono profumi e sapori come quelli della marmellata che ci riportano subito alla memoria la nostra infanzia,la merenda a base di pane burro e marmellata,che si appiccicava alle dita e ai quaderni,oppure il profumo delle confetture che aleggiava nell'aria mentre la nonna le faceva cuocere nel pentolone di rame,per poi racchiuderle in preziosi vasetti e tenute per le occasioni speciali.Ma l'unica cosa che variava da un vasetto all'altro era il gusto a seconda della frutta di stagione...Per gli inglesi invece ci sono varie tipologie del genere "spalmabili alla frutta" e sulla precisione della loro distinzione non si discute,piuttosto si assaggia...ci sono le confetture classiche,dove quella di fragole va sicuramente per la maggiore,c'è il lemon curd a base di limone e burro e poi c'è la marmalade fatta solo con gli agrumi e arricchita dalle loro scorzette.E probabilmente è lei la signora indiscussa del genere,amatissima tanto spalmata sui toast a colazione quanto usata come ingrediente nei dolci da tea,dal colore ambrato e i sentori mediterranei ma fieramente scozzese di nascita...Era infatti il diciottesimo secolo quando una nave spagnola si rifugiò da una tempesta nel porto di Dundee in Scozia,a bordo c'era una partita di arance di Siviglia che un droghiere locale decise di acquistare,ma quando scopri che erano un pò troppo amare da mangiare,la moglie pensò bene di metterle a bollire con lo zucchero,mantenendone la scorza poichè molto aromatica e creando cosi senza volere quella che ancora oggi è una delle più amate delizie d'oltremanica!


CIAMBELLONE CON LA MARMELLATA DI ARANCE
 Ingredienti:
180 gr di farina-3 uova-100 gr di zucchero di canna-150 gr di burro fuso-4 cucchiai di marmellata di arance amare con la buccia(marmalade)-1 manciata di noci tritate-1/2 bustina di lievito per dolci-1 pizzico di sale.

Sbattete le uova con lo zucchero finchè il composto non è spumoso,unite la farina,il burro fuso,le noci e incorporate la marmellata di arance all'impasto,unite il lievito e poi versate tutto in uno stampo a ciambella imburrato e infarinato,cuocete in forno a 180° per circa 40 minuti.




mercoledì 31 ottobre 2012

La strega e la sua zucca

Pubblicato da Federica 8 commenti

Le stagioni nella vita di molte persone sono scandite da feste e ricorrenze,da ricordi legati a immagini e profumi o dalla natura che semplicemente cambia volto e colori...E se per me la Primavera è rappresentata prima di tutto dalla nascita dei miei figli,dalle uova di cioccolato e dallo sbocciare dei fiori,l'autunno è sicuramente legato all'immagine delle foglie che cadono,al profumo delle caldarroste e all'arancione delle zucche...senza dubbio uno dei miei ortaggi preferiti,quelli che dove lo metti sta,nelle zuppe,negli arrosti o nelle torte,ma una bella zucca sta benissimo anche fuori dalla porta di casa,con una candela dentro,per illuminare la strada di chi bussa chiedendo allegramente "dolcetto o scherzetto?"
E per chi come me ama questo genere di "americanate" oggi è proprio la giornata giusta,per unire maschere e dolci,zucche e streghette,in una specie di carnevale autunnale,divertendosi coi propri figli e tornando un pò bambini anche noi...E se in ognuna di noi è nascosta una strega,coi suoi riti,il suo sesto senso e il suo calderone magico,si sappi che per ogni strega c'è una zucca e ognuna ha il suo modo speciale di cucinarla,il mio è quello di metterla nei dolci!
 

CUPCAKES ZUCCA E CIOCCOLATO
Ingredienti per 12 cupcakes:
195 gr di farina-1 cucchiaino di lievito-1 cucchiaino di cannella-un pizzico di sale-113 gr di burro-200 gr di zucchero-2 uova-1 bustina di vanillina-180 gr di zucca-150 gr di cioccolato(al latte o fondente).
Ingredienti per il frosting al cioccolato:
100 gr di formaggio Philadelphia-40 gr di burro-50 gr di zucchero a velo vanigliato-40 gr di cacao in polvere-1 cucchiaio di latte.

Lessate la polpa di zucca in abbondante acqua alla quale avrete aggiunto un pizzico di zucchero,una volta cotta passatela nel passaverdure e tenetela a scolare per qualche minuto in modo da eliminare l'acqua in eccesso,mettetela in una ciotolina e tenetela da parte.
Mescolate intanto la farina,il lievito,la cannella e il sale;lavorate a crema il burro con lo zucchero e unite le uova una alla volta alternandole al composto di farina,mescolate bene,aggiungete la vanillina e poi la polpa di zucca;tritate grossolanamente il cioccolato e unitelo al composto mescolando per bene;versate l'impasto nei pirottini di carta riempiendoli a metà e cuocete in forno a 160° per circa 25 minuti.
Una volta freddi decorateli con il frosting al cioccolato.




martedì 9 ottobre 2012

Peppa e le altre...

Pubblicato da Federica 8 commenti

L'autunno è la stagione ideale per riprendere i ritmi scanditi dalle giornate che si fanno più corte e dal tempo che trascorriamo in casa,tornano le abitudini che l'estate aveva sostituito con i piaceri del sole e del mare e il nostro tempo gira attorno agli orari della scuola,cosi quel gesto di preparare la sera lo zainetto accanto al grembiulino diventa un piacevole rituale come comprare i quaderni e sistemare i colori nuovi nel primo astuccio,perchè quel profumo sa di ricordi che inevitabilmente ci riportano a quando eravamo piccoli e quella strada da casa a scuola ci sembrava lunghissima e il tempo lontano dalla mamma infinito.Poi quando si tornava a casa c'era il premio,le coccole,il pane con la Nutella o la torta di mele appena sfornata,si accendeva la tv e sapevi sempre che erano le quattro del pomeriggio perchè iniziavano i tuoi cartoni preferiti.Ora anche mia figlia guarda i cartoni animati il pomeriggio dopo la scuola,per riposarsi dalle sue prime piccole fatiche e assaporando la sua merenda. Ha una sua personale lista di cartoni animati preferiti,di quelli che segue attentamente e conosce tutti nomi dei protagonisti,seguendone le vicende e magari acquistando insieme quando andiamo a passeggio,anche qualche simpatico gadgets per colorare la cameretta,per ritrovarli anche nella favola della buonanotte o nel peluche da portare a nanna.E se per i classici Disney esiste un capitolo a parte(visto che li amo follemente anch'io)ed una bacheca a parte(vista la nostra invidiabile collezione)direi che questo è il periodo di Peppa Pig,un cartone animato inglese,allegramente spensierato e naturalmente sempre col suo bel lieto fine.Mi capita spesso di sentir dire dai miei coetanei nostalgici quanto fossero belli i cartoni animati negli anni 80...beh devo dissentire!Provate a riguardare ora due classici con cui tutti noi siamo cresciuti(e che io stessa ho amato molto)Lady Oscar e Candy Candy,bellissimi niente da dire,ma non erano cartoni erano manga giapponesi,con trame e pensieri da adulti,scene violente e un lacrimatoio non indifferente,oggi da mamma ho deciso di non farli vedere a mia figlia di cinque anni fin quando non sarà in grado di comprenderi davvero e per ora tra le Principesse e Topolino,direi che ci può tranquillamente stare il divertente e colorato mondo di Peppa Pig!  



TORTA DI PEPPA DI PIG
Ingredienti per la torta:
100 gr di burro-260 gr di zucchero-2 uova-1/4 di cucchiaino di vaniglia-50 gr di cacao-2 cucchiaini di lievito-un pizzico di sale-170 gr di farina-160 ml di latte.
Ingredienti per la farcitura e la copertura:
250 gr di zucchero a velo-125 gr di burro-2 cucchiai di latte-1 cucchiaino di vaniglia-30 gr di cioccolato fondente-glassa fondente rosa allo zucchero filato.

Lavorate lo zucchero e il burro nel mixer,unite le uova una alla volta e poi la farina,il cacao e il lievito setacciati,infine il sale,la vaniglia e il latte,mescolate finchè il composto non sarà omogeneo e poi dividetelo in due stampi tondi di uguale misura,ben imburrati e infarinati,infornate per circa 25-30 minuti a 160°.
Preparate la farcitura lavorando a crema il burro tenuto a temperatura ambiente,lo zucchero a velo setacciato,la vaniglia e il latte freddo,quando il composto sarà soffice e gonfio grattuggiate grossolanamente il cioccolato fondente e mescolatelo delicatamente alla metà della crema al burro,usatela poi per farcire nel mezzo i due dischi sovrapposti di torta al cioccolato premendo bene.Il resto della crema usatela per ricoprire i lati e la superfice della torta,in modo da far aderire bene la glassa di fondente,stendetela prima molto finemente col mattarello sul piano cosparso di zucchero a velo e aiutatevi con l'apposita spatola liscia per farla aderire bene alla torta,posizionate l'ostia colorata al centro e guarnite con un bel fiocco in tinta.Tenete qualche ora i frigorifero per far rapprendere bene il tutto.





sabato 15 settembre 2012

Aloha!

Pubblicato da Federica 6 commenti
In inverno non vediamo l'ora di abbronzarci e mettere le Birkenstock colorate ai piedi,goderci la spiaggia e cenare all'aperto,poi quando arriva la fine dell'estate ecco che in un certo senso la rinneghiamo,come uno di quegli amorini estivi,gli voltiamo le spalle,salutandola velocemente, dando il benvenuto al fresco,alle felpe sulle spalle e alla scuola che riapre...
Ma quest'anno io l'estate me la porto dentro,con i suoi ricordi e le mille foto scattate,l'estate di mia figlia che sguazza allegramente nel mare e la prima estate del suo adorato fratellino,l'estate delle grigliate e dei marshmallows arrostiti sul barbecue,dei gelati al gusto di menta e stracciatella,del profumo della crema solare,dei braccialetti di Cruciani al polso e delle nostre belle vacanze in Toscana!
L'estate infondo non è solo una stagione ma uno stato d'animo,un modo di vedere le cose,di rapportarsi agli altri,la capacità di essere solari e sorridenti e anche se fuori piove e le giornate si accorciano,portatevi la vostra estate nel cuore  e vi assicuro che il sole splenderà dentro di voi anche in pieno inverno...
Quest'estate 2012 noi la vogliamo salutare con un bel party hawaiiano,per celebrare i sapori freschi della frutta esotica e la quint'essenza dell'estate stessa,che è proprio quell'aria vacanziera che ci riporta a paesi lontani,come le isole Hawaii...Allestite dunque il vostro tiki bar,indossate i gonnellini di paglia e le collane di fiori,mettete le infradito per l'ultima sera d'estate e...Aloha,che nella lingua hawaiiana è molto più di un semplice saluto,significa condividere in pace e armonia l'affetto e l'amore che vi circonda!


CUPCAKES ALLA PINA COLADA
Ingredienti per 12 cupcakes:
100 ml di rum bianco-170 gr di zucchero-4 fettine di ananas-50 gr di burro-120 gr di farina-1 cucchiaino di lievito-un pizzico di sale-1 uovo-120 ml di latte di cocco-1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia.
Ingredienti per il frosting:
80 gr di burro-250 gr di zucchero a velo-4 cucchiaini di latte di cocco-4 cucchiaini di rum-4 cucchiaini di succo di ananas sciroppato-cocco disidratato per decorare.

Tagliate a pezzettini piccoli le fettine di ananas e mettetele a bagno nel rum;lavorate il burro con lo zucchero,unite l'uovo,la farina,il lievito,il sale,la vaniglia e in ultimo il latte di cocco;scolate l'ananas e tenetelo da parte,unite il rum al resto dell'impasto;sistemate i pirottini nella teglia e riempiteli a metà con l'impasto,inserite un pezzetto di ananas nel centro di ogni pirottino e infornate a 160° per circa 20 minuti.
Preparate il frosting lavorando a crema il burro tenuto a temperatura ambiente con lo zucchero a velo setacciato,unite il latte di cocco,il rum ed il succo di ananas,quando il composto risulterà cremoso e soffice è pronto da inserire nella tasca da pasticcere per decorare i cupcakes,spolverateli infine con il cocco e decorateli con un pezzettino di ananas.

sabato 18 agosto 2012

Keep calm and party on!

Pubblicato da Federica 8 commenti

Nel Regno Unito è usanza organizzare gli "street party" (letteralmente feste di strada) per festeggiare un avvenimento di risonanaza nazionale,come il Giubileo della Regina,un matrimonio reale o un evento sportivo.Le persone si riversano nelle strade dei loro quartieri e nelle piazze delle loro città,addobbate a festa con palloncini e bandierine,consumando cibo,preparato da casa o acquistato negli stands gastronomici attrezzati ad ogni angolo per l'occasione.Questa tradizione inglese sembra essere iniziata alla fine della prima guerra mondiale con il cosidetto "peace tea" (tea della pace) un modo per il popolo,di qualunque estrazione sociale fosse,per festeggiare una data importante insieme ad altre persone.
La tradizione di festeggiare in strada è stata sicuramente incentivata in occasione del Royal wedding,dove circa 1 milione di persone hanno preso parte a street parties,per celebrare l'evento!
Anche quest'anno il Regno Unito aveva molto da festeggiare,tra il Queen's diamond jubilee,con circa 2 milioni di persone che hanno reso omaggio alla loro amata Sovrana e le Olimpiadi (tenutesi a Londra dal 27 luglio al 12 agosto 2012).
Il tema ricorrente ovunque è l'Union Jack (la bandiera del Regno Unito) con i suoi colori blu,rosso e bianco,si organizzano concerti di musica all'aperto,giochi per i bambini e menù di tradizione prettamente inglese e facilmente trasportabili,come insalate di patate e pasticci di carne,torte salate e sandwiches,involtini di sfoglia ripieni e macedonie di frutta,torte a strati,biscotti e cupcakes in tema,il tutto annaffiato dalle due bevande nazionali per eccellenza il tea,per non rompere la tradizione e la birra per restare allegri...




CUPCAKES CIOCCOLATO E RIBES
Ingredienti per 12 cupcakes:
3 uova-225 gr di zucchero semolato-1 cucchiaino di zucchero vanigliato-100 gr di burro-100 ml di latte-210 gr di farina 00-2 cucchiaini di lievito in polvere-1 pizzico di sale-1 limone.
Ingredienti per il chocolate cream cheese frosting(glassa al formaggio e cioccolato):
70 gr di burro-300 gr di zucchero a velo vanigliato-25 gr di cacao in polvere-100 gr di formaggio fresco cremoso(Philadelphia).

Sbattete le uova con lo zucchero semolato e lo zucchero a velo finchè non saranno spumose,fate fondere il burro,versate il latte e amalgamate tutto al composto di uova,mescolate insieme la farina,il lievito,il sale e amalgamate delicatamente al composto,aggiungete il succo spremuto e la scorza grattuggiata del limone;ponete i pirottini di carta nella teglia da muffins e riempiteli per 2/3 del composto,infornate a 170° per circa 20 minuti.Lasciate freddare.
Preparate la glassa al formaggio mescolando insieme il burro a temperatura ambiente,lo zucchero a velo setacciato,il cacao e in ultimo il formaggio a pezzetti,fino ad ottenere un composto cremoso.
Distribuite la glassa sui cupcakes e decorate con ribes freschi e confettini di zucchero colorati.



domenica 5 agosto 2012

Di sole e d'azzurro...

Pubblicato da Federica 13 commenti
"Vorrei illuminarti l'anima,
nel blu dei giorni tuoi più fragili io ci sarò,
come una musica,come domenica,
di sole e d'azzurro..."
(Di sole e d'azzurro)






Ed è proprio cosi che è stato il giorno del Battesimo del mio piccolo Cesare...di sole e d'azzurro!Una bellissima domenica pomeriggio,col sole che splendeva e tanto azzurro tutto intorno.E' stata una bella festa per celebrare un giorno importante,circondati dall'affetto della famiglia e degli amici più cari!
Stavolta la "party planner" che è in me,a detta degli ospiti,ha dato il meglio e tra l'indecisione iniziale sul tema della festa alla fine ho scelto...il cuore,ma nel senso vero della parola!Tutto è nato infatti da un piccolo oggetto che ho trovato casualmente in un negozio del centro,un cuore chiama-Angeli azzurro,la cui leggenda dice che ad ogni movimento il suo suono richiami il nostro Angelo Custode a proteggerci...Mi è cosi piaciuto questo piccolo portafortuna che è diventata la bomboniera da regalare agli ospiti alla fine della serata e da li è nato tutto il "leitmotiv" della festa,per gli inviti scritti a mano,per l'addobbo dei tavoli e per le varie decorazioni dei dolci.
E alla fine è proprio il cuore che metto sempre in ogni cosa che faccio,soprattutto in una giornata come questa,per sottolineare l'importanza del momento,il rito che l'accompagna e per festeggiare l'arrivo di un nuovo componente della famiglia,affinchè l'amore che proviamo per lui sia ovunque lui guardi e la gioia di una giornata come questa lo segua nel cammino della vita,sapendo che potrà sempre contare sulla sua famiglia che lo ama e ha desiderato tanto questa piccola vita perchè faceva già parte di lei,ancora prima di nascere!


CUPCAKES AL CIOCCOLATO BIANCO
Ingredienti per 12 cupcakes:
180 gr di burro-170 gr di zucchero-1 cucchiaino di estratto di vaniglia-3 uova-150 gr di farina-1 cucchiaino di lievito-125 ml di latte-125 gr di gocce di cioccolato bianco.
Ingredienti per la glassa:
150 gr di cioccolato bianco-110 gr di burro-250 gr di zucchero a velo vanigliato-1 cucchiaio di latte freddo-cioccolato bianco grattuggiato e cuoricini di zucchero per decorare.

Sbattete il burro con lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere un composto soffice e spumoso,unite le uova una alla volta,setacciate bene la farina e incorporatela al composto alternandola al latte versato a filo,in ultimo unite a mano le gocce di cioccolato bianco;versate nei pirottini il composto,riempiendoli a 3/4 e infornando a 160° per circa 20 minuti.
Per la glassa montateil burro con lo zucchero per circa cinque minuti a velocità sostenuta,fondete a parte il cioccolato bianco spezzettato e versatelo nella crema di burro dopo averlo fatto raffreddare bene,mescolate finchè non si sarà ben incorporato poi mettetelo nella sac a poche e decorate i cupcakes una volta freddi,guarnite con cioccolato bianco grattuggiato e cuoricini di zucchero.

















lunedì 23 luglio 2012

Gli Svedesi e il crumble ai frutti di bosco

Pubblicato da Federica 6 commenti

Quando l'estate è nel suo pieno,la voglia di trasferirmi in un paese molto a nord aumenta in rapporto all'intensità del caldo,cosi in questi giorni ho pensato a paesi decisamente più freschi come ad esempio la Svezia e subito penso a due cose:i Pepparkakor e l'Ikea...Penso ad un paese civile ed ecologista,dove i bambini sono sempre i benvenuti e mi vengono in mente le canzoni degli Abba,il profumo dei mobili di legno e il bianco delle finestre senza persiane,penso alle polpettine accompagnate dalla marmellata di mirtilli e alle avventure di Pippi Calzelunghe,ai Vichinghi che hanno dato origine a un popolo alto,biondo e con gli occhi azzurri e alle fette di pane nero ricoperte di burro e salmone all'aneto...Mi vengono in mente i frutti di bosco,di cui tutta la Scandinavia è molto ricca proprio per la moltitudine di boschi e il clima fresco e che in questo periodo dell'anno si possono raccogliere liberamente e poi penso ad una delle mie "food writers" preferite Leila Lindholm.Adoro il suo stile country,l'ambientazione un pò shabby che si respira sfogliando i suoi libri di cucina,colmi di golosi prodotti da forno,dai colorati cupcakes per fare felici i bambini,alle torte da sistemare su eleganti alzatine,dal pane fatto in casa,alle marmellate da spalmarci sopra.Le sue creazioni invogliano davvero a tirare fuori una tovaglia a quadretti e un bel cestino da pic nic,per riempirlo di soffici muffins,girelle alla cannella e profumati sciroppi.Ma una delle ricette che più amo di questa carismatica ragazza svedese sono i suoi crumble,sempre perfetti e coccolosamente deliziosi,in ogni momento della giornata e in ogni stagione dell'anno!



CRUMBLE AI FRUTTI DI BOSCO
Ingredienti per 4 persone:
250 gr di burro freddo-225 gr di zucchero di canna-90 gr di cocco disidratato-150 gr di farina-30 gr di fiocchi d'avena-500 gr di frutti di bosco freschi(lamponi,more,mirtilli)-1 cucchiaino di amido di mais-250 gr di gelato ai frutti di bosco.

Ponete il burro tagliato a dadini in una ciotola capiente,aggiungete 135 gr di zucchero di canna,il cocco e la farina,lavorate con la punta delle dita per ottenere un composto in briciole;amalgamate i fiocchi di avena e tenete da parte;mescolate in una terrina i frutti di bosco lavati e tamponati delicatamente,conditeli con i restanti 90 gr di zucchero di canna e l'amido di mais,poneteli alla base di una pirofila da forno,distribuite sopra le briciole di impasto in modo da ricoprire tutti i frutti di bosco ed infornate a 160° per circa 25 minuti,finchè il dolce non risulterà dorato in superfice;servite caldo porzionando accanto una pallina di gelato ai frutti di bosco!






domenica 8 luglio 2012

Il posto delle fragole

Pubblicato da Federica 7 commenti

Il torneo di Wimbledon è il più antico e prestigioso evento di tennis giocato sull'erba,si svolge tra la fine di giugno e l'inizio di luglio e dura due settimane,durante le quali i migliori tennisti del mondo si contendono i premi;il torneo prende il nome proprio dal sobborgo a sud di Londra dove si svolge da sempre e come la maggior parte delle tradizioni nate in territorio inglese,anche questa è legata all'eleganza e alla ricercatezza.E se i colori di Wimbledon sono il verde e il viola,per le divise degli atleti esiste un rigido codice d'abbigliamento "total white",mentre il giudice di sedia quando annuncia il punteggio dei giocatori usa sempre l'appellativo di "Gentleman" per gli uomini e di "Miss" o "Mrs" per le donne...So british!!
Ma la più gustosa delle tradizioni di Wimbledon è sicuramente rappresentata dai deliziosi cestini di fragole del Kent,consumati dagli spettatori durante tutto il torneo.
Ogni anno infatti in questo periodo vengono consumati ben 28.000 kg. di fragole affogate nel liquore Pimm's,un delizioso e freschissimo cocktail a base di gin,limone,arancia,mela e cetriolo,ricoperte di panna.
Per coloro che vivranno l'evento di persona (facendo richiesta un anno prima e affidandosi alla sorte per l'assegnazione dei posti migliori) ci saranno fragole fresche e profumo d'erba appena tagliata,per tutti gli altri c'è sempre la diretta Sky,il silenzio interrotto solamente dal rumore della palla contro le racchette e magari fragole e Pimm's sottoforma di...torta!!


TORTA CON FRAGOLE E PIMM'S
Ingredienti per la torta:
210 gr di farina 00-25 gr di farina di mais-225 gr di zucchero di canna-1 cucchiaino di lievito-225 gr di burro-4 uova-1 cucchiaino di estratto di vaniglia-250 gr di fragole fresche-4 cucchiai di marmellata di fragole.

Mescolate la farina bianca,la farina di mais,lo zucchero e il lievito;unite le uova,la vaniglia e mescolate bene;dividete l'impasto in due teglie tonde di uguale misura e cuocete in forno a 180° per circa 25 minuti.
Ingredienti per la bagna:
Liquore Pimm's-1 arancia-1 limone-1 mela verde-foglie di menta fresca q.b.-1 cetriolo-acqua.

Mettete in una ciotola capiente due bicchieri di liquore Pimm’s,l'arancia tagliata a fette,la buccia del limone,le fettine di mela,un rametto di menta,qualche fetta di cetriolo con la buccia; e mezzo bicchiere di acqua;fate macerare per un oretta circa,filtrate il liquido e mettetelo da parte perchè vi servirà per bagnare gli strati di torta e condire le fragole della farcitura.
Ingredienti per la crema:
115 gr di burro-60 ml di latte-1 cucchiaino di estratto di vaniglia-500 gr di zucchero a velo-4 fragole fresche grandi.

Una volta sfornate e freddate le due torte,bagnate la superfice di entrambe con il liquore Pimm's che avete preparato precedentemente,spalmate con la marmellata di fragole il primo strato;condite le fragole con il restante Pimm's,scolatele bene e disponetele sullo strato di marmellata,coprite col secondo disco di torta e ricoprite,prima la superfice e poi i bordi,con la crema al burro e fragole,livellate aiutandovi con una spatola di metallo e decorate a piacimento con fiorellini di zucchero o fragole fresche,ponete in frigorifero qualche ora per farla rapprendere bene.





giovedì 28 giugno 2012

Something blue...

Pubblicato da Federica 6 commenti

"Something old,something new,
something borrowed,something blue,
and a silver sixpence in her shoe"

"Qualcosa di vecchio,qualcosa di nuovo,
qualcosa di prestato,qualcosa di blu
e una moneta da sei penny d'argento nella sua scarpa"

Questa tradizione inglese è un vero e proprio rito portafortuna il quale trova origine nel 1800 e che ha un antico significato,secondo cui la sposa dovrebbe indossare qualcosa di vecchio,per ricordare la sua vita prima del matrimonio,ad esempio un oggetto antico che apparteneva ad una nonna come il velo,un fazzoletto ricamato o magari l'auto d'epoca che la condurrà alla Cerimonia;qualcosa di nuovo per celebrare l'imminente unione,che può essere rappresentato perfettamente dall'abito o da qualunque accessorio acquistato appositamente per il gran giorno;qualcosa di prestato,dunque l'oggetto in questione andrà restituito dopo le nozze e potrà essere un ornamento per i capelli come un fermaglio o un diadema,oppure un filo di perle di famiglia;la moneta da sei penny è oggi stata sostituita da "qualcosa di regalato" che simboleggia comunque la ricchezza e potrebbe essere un gioiello dono dello sposo o dei genitori oppure il cuscino portafedi,intonato sempre all'abito,che può regalare magari la mamma della damigella o del paggetto che avrà il compito di portarlo all'altare;infine la cosa che sembrerebbe più difficile da inserire,qualcosa di blu,che anticamente rappresentava la purezza e la fedeltà,potrebbe addirittura diventare il "leitmotiv" di tutta la festa,si potrebbe partire dai fiori del bouquet fino ad arrivare alla wedding cake,passando per gli inviti e magari la cravatta o la boutonnière dello sposo...La sposa a sua volta,come era in uso anticamente nei matrimoni ebrei,per buon augurio può adornare semplicemente l'abito con un nastro blu,ma se vi sentite temerarie e soprattutto modaiole,magari come Carrie Bradshaw di "Sex and the City",potete osare un paio di scarpe blu a contrasto con l'abito bianco ed ora che avete trovato il vostro "Mr. Big" non vi resta che vivere per sempre...felici e contenti!!


MINI WEDDING CAKE ALLA MANDORLA E FIORI D'ARANCIO
Ingredienti:
225 gr di burro-225 gr di zucchero-4 uova-225 gr di farina autolievitante-100 gr di mandorle di Avola-1 cucchiaio di essenza di mandorla-1 cucchiaio di essenza di fiori d'arancio-marmellata di arance.
Ingredienti per la buttercream:
125 gr di burro-15 ml di latte-150 gr di zucchero a velo-1 cucchiaio di essenza di mandorla-colorante alimentare azzurro q.b.-cuoricini di cioccolato e fiorellini di zucchero per guarnire.

Preriscaldate il forno a 160° ed imburrate e infarinate la teglia da mini wedding cake (oppure usate tre piccole teglie tonde di diametro diverso).
Lavorate a crema il burro con lo zucchero,unite le uova sbattute alternandole alla farina,un pò alla volta.Tritate finemente le mandorele pelate e unitele al composto insieme all'estratto di mandorla e all'estratto di fiori d'arancio,amalgamando per bene.Versate nello stampo e cuocete per circa 25-30 minuti.
Intanto preparate la buttercream lavorando il burro tenuto a temperatura ambiente,lo zucchero a velo setacciato,il latte freddo di frigo e l'estratto di mandorla nel mixer a velocità sostenuta,in ultimo unite il colorante (meglio se di ottima qualità e preferibilmente in gel) dosandolo poco per volta finchè la crema non risulterà della tonalità di colore a voi più gradita.
A questo punto farcite la vostra tortina con un velo di marmellata di arancia su ogni strato e decorate con la buttercream,finite con cuoricini di cioccolato e fiorellini di zucchero.









martedì 5 giugno 2012

God save the Queen!!

Pubblicato da Federica 12 commenti

Il Regno Unito si è vestito a festa per il "Diamond Jubilee" di Sua Maestà la Regina Elisabetta II.Tra sfilate,fuochi d'artificio,una trama di 2012 falò che ha illuminato le notti dell'intero suolo britannico e la parata di mille imbarcazioni lungo il Tamigi,Sua Maestà era come poche volte visibilmente emozionata, circondata dal resto della famiglia Reale e dall'affetto dei suoi sudditi che nonostante il freddo e la pioggia battente hanno continuato a sventolare l'Union Jack.Nei mille anni della Corona britannica solamente la trisavola di Elisabetta,la Regina Vittoria,è riuscita a celebrare,nel 1897,un giubileo di diamante.Un bel traguardo per Elisabetta II,salita al trono il 6 febbraio del 1952 diventando Regina all'età di 26 anni,alla morte del padre Giorgio VI,il re balbuziente ritratto nel bellissimo film "Il discorso del Re".Elisabetta II è anche capo del Commonwealth,comandante delle forze armate e governatrice della Chiesa Anglicana;il suo regno lungo 60 anni ha visto ben 12 primi ministri,iniziando da sir Winston Churchill,ha conosciuto tutte le persone che hanno fatto la storia,ha distribuito onorificenze,ha accolto il nuovo millennio,ed è sempre stata impeccabile nei suoi abitini dai colori sorbetto,ma non tutti sanno che la Regina indossa sempre colori sgargianti perché deve essere ben visibile per le guardie del corpo;la passione per le battute di caccia ed i cavalli la portano spesso a ritirarsi nella sua dimora preferita,nonchè residenza estiva,il castello di Balmoral in Scozia,dove abbandonati i suoi famosi cappellini,che su qualunque altra persona sfigurerebbero ma che su di lei diventano stilosissimi,indossa giacconi Barbour e stivali di gomma per lunghe passeggiate coi suoi adorati cani!Sotto l'aspetto di sovrana imperturbabile,si cela anche un animo progressista che ha aperto i cancelli di Buckingham Palace ai "commoners"(i cittadini comuni)per i suoi annuali garden party e i meravigliosi parchi di Londra per ospitare i concerti di musica rock,ha distribuito onorificenze dai Beatles in poi,ha legalizzato i matrimoni gay e proprio in occasione del Diamond Jubilee ha deciso che nel caso i suoi successori mettessero al mondo una primogenita femmina la corona le spetterà lo stesso per diritto!Dunque non posso che unirmi ai migliaia di "street party" del Regno,magari con un tea time adeguato a Sua Maestà,che ovviamente ogni giorno alle 16.30 è solita concedersi,sorseggiando tea Darjeeling accompagnato da sandwich spalmati di burro e salsa al cetriolo(divini provare per credere!)Voglio celebrare la bellezza che secondo me fa grande questa nazione:la sua innata capacità di essere esattamente a metà strada fra tradizione e modernità,mantenendo quel fascino discreto di chi sa di non dover dimostrare oramai più niente al resto del mondo,perchè tutto quello che aveva da offrire lo ha fatto in secoli di storia e tazze di tea!!



CUPCAKES AL LEMON CURD
Ingredienti per 18 cupcakes:
110 gr di burro-225 gr di zucchero-2 uova-120 ml di latte-30 ml di succo di limone-225 gr di farina-1 cucchiaino colmo di lievito-1 cucchiaino di scorza grattuggiata di limone-200 gr di lemon curd (per farcire).
Ingredienti per il frosting al lemon curd:
250 gr di zucchero a velo vanigliato-80 gr di burro-25 ml di latte-80 gr di lemon curd.

Sbattete il burro con lo zucchero a velo setacciato e unite le uova una alla volta alternandole alla farina,unite il latte,il lievito e infine il succo spremuto e la scorza grattuggiata di un limone;riempite a metà gli stampini da cupcakes e infornate a 160° per 25 minuti.
Una volta sfornati i cupcakes praticate un foro al centro di ogni tortino e inserite il lemon curd riempiendo per bene.
Preparate poi il frosting lavorando a crema il burro con lo zucchero a velo setacciato,unite il latte freddo di frigorifero e lavorate finchè il composto non sarà gonfio e soffice,a mano unite poi il lemon curd lavorando dal basso verso l'alto con una spatola finchè non si sarà mescolato bene al resto della crema di burro;inserite nella sac a poche il frosting e ricoprite i cupcakes,finendo con zuccherini colorati e decorando a vostro piacere.




domenica 27 maggio 2012

Quella piccola eternità tra le cinque e le otto...

Pubblicato da Federica 12 commenti

"Sotto certi aspetti,poche ore della vita sono più piacevoli dell'ora dedicata alla cerimonia nota come il tea delle cinque.Si prenda il tè o no (alcuni naturalmente non lo prendono mai!) è cosa in sè deliziosa in date circostanze.Quelle che ho in mente cominciando a svolgere questa semplice storia offrivano una mirabile inquadratura a un innocuo passatempo.L'occorrente per la festicciola era stato disposto sul prato di una vecchia casa di campagna inglese,in quello che chiamerei il culmine perfetto di uno splendido pomeriggio d'estate.Parte di esso era già trascorso,ma molto ancora ne rimaneva e quello che rimaneva era della qualità più bella e più rara.Il crepuscolo vero e proprio non sarebbe sceso che fra qualche ora,ma la piena luce estiva cominciava a calare,l'aria si era fatta più mite,le ombre erano lunghe sul liscio,folto tappeto erboso.Si allungavano adagio però e tutto esprimeva quel senso di pace ancora da assaporare fino in fondo che è forse la fonte principale di piacere d'una simile scena in un'ora simile.Fra le cinque e le otto è racchiusa in certe occasioni una piccola eternità,ma in un caso come quello non poteva essere che un'eternità di piacere."
dal romanzo "Ritratto di Signora" di Henry James



VICTORIA SPONGE CUPCAKE
Ingredienti per 12 cupcakes:
225 gr di farina-225 gr di zucchero-1 cucchiaino di lievito-1 cucchiaino di estratto di vaniglia-225 gr di burro-4 uova-3 cucchiai di latte- 160 gr. di marmellata di fragole per farcire.
Ingredienti per il frosting:
125 gr di burro-250 gr di zucchero a velo-2 cucchiai di latte-1 cucchiaio di estratto di vaniglia.

Lavorate a crema il burro con lo zucchero,unite le uova leggermente sbattute a parte,la farina setacciata con il lievito e infine il latte e la vaniglia;riempite gli stampini a metà e cuocete in forno a 160° per circa 25 minuti;preparate il frosting lavorando il burro con lo zucchero a velo setacciato,unite a filo il latte freddo e in ultimo la vaniglia,montate finchè il composto non è spumoso;una volta freddati i cupcakes praticate un foro al centro di ogni tortino e riempitelo di marmellata di fragole;riempite una sac a poche con il frosting e decorate la superfice di ogni cupcakes,guarnite con fragole fresche.



 

L'ORA DEL TEA Copyright © 2010 Design by Ipietoon Blogger Template Graphic from Enakei