venerdì 30 agosto 2013

Diario di viaggio

Pubblicato da Federica
Avete presente la pubblicità della "Costa Crociere" dove c'è la tipa che piange perchè dopo le vacanze è difficile tornare alla vita di tutti i giorni?Ecco in questo momento mi sento più o meno cosi...
Quando si torna dalle vacanze c'è sempre un filo di malinconia,soprattutto se sono state speciali...E le mie quest'anno lo sono state davvero!Siamo partiti dall'Italia e attraverso l'Eurotunnel,che in soli 35 minuti collega la Francia all'Inghilterra,abbiamo iniziato la nostra vacanza itinerante lunga 5.000 Km,visitando alcuni dei luoghi più belli del Regno Unito,come i Cotswolds,la Cornovaglia e infine Londra.Una volta attraversata la Manica non si deve fare altro che spostare l'orologio sul meridiano di Greenwich,guidare dal lato opposto e godersi tutto il paesaggio che premia ogni fatica.Il nostro viaggio "on the road" è iniziato alla scoperta dei Cotswolds,la quintessenza della campagna inglese,un'area collinare al centro dell'Inghilterra,che comprende diverse contee e deliziosi villaggi,cottage in pietra color miele,tipici pub dove servono cibo squisito e birra di ottima qualità e profumatissimi campi di lavanda in fiore;i Cotswolds sono anche pieni di luoghi storici come Stratford-upon-Avon dove nacque William Shakespeare,Blenheim Palace che fu la residenza familiare di Sir Winston Churchill,scenari campestri tanto cari a Beatrix Potter dove presero vita gli acquarelli di Peter Coniglio e la meravigliosa città di Oxford con la sua prestigiosa università.

il villaggio di Broadway nel Worcestershire
i campi di lavanda a Snowshill
le antiche chiesette di campagna
Blenheim Palace
i cottage dai giardini fioriti
l'Università di Oxford
Dalla meravigliosa campagna inglese siamo arrivati sulle spiagge della Cornovaglia,più esattamente a Newquai che si trova a nord della costa Atlantica,dove proprio per le spiagge sabbiose e le onde alte dell'Oceano,è uno dei posti più amati dai surfisti,i quali arrivano poco prima che il cielo si copre di nuvoloni(e in Cornovaglia accade spesso nell'arco della giornata),nell'esatto momento in cui si alza il vento e la gente "normale" tende a rincasare,a questo punto si lanciano impavidi,con muta e tavola,nelle gelide acque dell'Oceano a rincorrere l'onda perfetta!Molti di loro fanno parte di comunità hippy che viaggiano a bordo dei classici furgoncini della Volkswagen con le tavole da surf poste sul tettuccio,i piedi scalzi e quell'aria di chi la sa lunga e ha deciso che era meglio fermarsi nei meravigliosi anni 70".
La Cornovaglia è in effetti molto variegata e anche un un pò selvaggia,al suo interno ha una splendida campagna,verdissima e disseminata di pascoli e di farms dove perlopiù producono la clotted cream,ingrediente fondamentale per gustare il tipico Cornish cream tea,spalmandola generosamente sui scones caldi assieme alla marmellata di fragole;il meraviglioso paesaggio delle High Cliff(le coste rocciose)si alterna ai graziosi villaggi di pescatori,come St.Ives oppure ai luoghi più isolati e misteriosi,dove accanto alle rovine del presunto Castello di Camelot,sono nate le leggende di Re Artù e di Mago Merlino.

un tipico cottage di pescatori
Newquai
i surfisti a Watergate bay
St.Ives
un furgoncino Volkswagen    
il Cornwall cream tea
Dalla Cornovaglia il nostro viaggio è terminato a Londra,ma senza dubbio quest'ultima tappa merita un post a parte,quindi "stay tuned"...
Vi lascio con una mia personale rivisitazione della classica Victoria Sponge Cake,che ho ribattezzato in onore dei 60 anni di Regno di Sua Maestà Elisabetta II,"Lilibet sponge cake".

la mia "Lilibet sponge cake"
LILIBET SPONGE CAKE
Ingredienti:
200 gr di burro-200 g di zucchero-4 uova-200 gr di farina-2 cucchiaini di lievito-1/2 baccello di vaniglia-5 cucchiai di marmellata ai frutti di bosco-500 ml di panna da montare-60 gr di zucchero a velo-2 cucchiaini di estratto di vaniglia-frutti di bosco misti freschi.

Lavorate a crema il burro con lo zucchero,unite le uova,la farina setacciata,il lievito e i semi del baccello di vaniglia,mescolate con cura finchè l'impasto sarà omogeneo e soffice;imburrate e infarinate due teglie tonde di uguale misura,versate il composto in ognuna in parti uguali e infornate a 160° per circa 30 minuti.
Montate la panna,unite lo zucchero a velo setacciato e l'essenza di vaniglia.
Una volta che le torte saranno sfornate e fredde,spalmatene una con la marmellata ai frutti di bosco e una parte di panna montata,poi coprite con l'altra e guarnite tutta la superficie con il resto della panna,livellando bene sia la parte superiore che i bordi,per finire guarnite con i frutti di bosco.

una fetta di "Lilibet sponge cake"








4 commenti:

Cuoca Pasticciona on 30/08/13, 21:08 ha detto...

Ciao Federica, piacere di conoscerti, scopro solo oggi il tuo blog ma è stato amore a prima vista, adoro la grafica, la scelta delle immagini e le foto!! Ti faccio i miei complimenti più sinceri, ritornare dalle vacanze è proprio brutto ma vedo che a te rimarranno dei bellissimi ricordi di un posto meraviglioso. Ti seguo con immenso piacere e ti invito a passare anche da me se ti va, a presto :)
http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

Una cucina per Chiama on 31/08/13, 09:51 ha detto...

Ciao Fede, complimenti per il reportage. Non sai quanto invidio il viaggio che hai fatto, anche io è una cosa che ho sempre voluto fare! Visitare quei posti che per me hanno un fascino unico.
Certo anche io ho fatto delle bellissime vacanze (tra l'altro i nostri post 'post-vacanze' si chiamano allo stesso modo) ma si sa, quando le vacanze finiscono si pensa subito a quelle successive! :)

Marco di Una cucina per Chiama

Linda F on 01/09/13, 10:34 ha detto...

Fedeeee.... mi hai fatto venire la pelle d'oca! Tu sai quanto mi sia rimasata 'dentro' l'Inghilterra e quanto vorrei visitare tutti quei luoghi che ancora mi mancano... le Cotswolds in primis! Che poi un viaggio on the road è perfetto perchè non smette mai di stupirti e andresti avanti all'infinito (possibilmente ricaricando le pile con il cream tea, mamma mia che bontà). Ora non mi resta che aspettare il post su Londra che, anche se tutt'altra cosa rispetto alla campagna inglese, ha il suo gran bel fascino e ci tornerei volenteri. Per il momento con la mente...
Ciao intanto, un bacione e a presto! PS fantastici i 'segna torta' con la regina!!!

Federica on 04/09/13, 08:25 ha detto...

@ Cuoca Pasticciona:ciao cara il piacere è anche mio!!Grazie di cuore!!Mi fanno davvero un gran piacere i tuoi sinceri complimenti,ti do il benvenuto e corro subito a conoscere il tuo blog!!

@ Marco:ciao caro Marco!!Facci un pensierino,ne vale la pena davvero,motivo in più se anche tu ami quelle zone :) e credimi che in macchina è davvero un altro tipo di viaggio,bellissimo sotto tutti i punti di vista!!Passo a leggere il tuo diario di viaggio allora...

@ Linda: carissima amica!!Assolutamente lo so bene quanto la ami anche tu e ti vedo bene a bordo di uno di quei furgoncini Volkswagen :) Di tutti i posti che abbiamo visitato,per quanto tutti splendidi e su tutti Londra che è la nostra città del cuore,abbiamo amato più di tutti proprio i Cotswolds,quasi quasi mi comprerei un cottage là e ci andrei a vivere per sempre ;) Bacioni!!

 

L'ORA DEL TEA Copyright © 2010 Design by Ipietoon Blogger Template Graphic from Enakei