giovedì 24 dicembre 2015

Eat,drink and be merry!

Pubblicato da Federica 0 commenti


Quest'anno ho iniziato a pensare al Natale con largo anticipo,forse per via di un'interminabile e caldissima estate,sinceramente non vedevo l'ora arrivasse l'inverno col suo freddo e con la sua festa più attesa! Natale come ogni anno lo aspetti cosi tanto che poi alla fine ti sorprende,spuntando da dietro l'angolo dell'ultimo negozio,dove hai comprato l'ultimo regalo,portandoti in un attimo alla sera della Vigilia,il momento che preferisco in assoluto! La famiglia riunita attorno al tavolo,con in testa la coroncina di carta colorata (come gli inglesi anche se inglesi non siamo!!) I profumi inconfondibili che aleggiano nell'aria,la cena che sobolle sul fuoco e qualche altra pietanza che arrostisce nel forno,la tovaglia ben stirata che tanto all'antipasto qualcuno (pazienza!) macchierà e i dolci disposti ordinatamente su un piatto natalizio! Tutto questo ci riporta in un attimo ai ricordi dell'infanzia,alle tradizioni che ci appartengono da sempre e che vogliamo tramandare ai nostri figli,magari insieme a un addobbo prezioso del nostro albero di Natale o a quella ricetta scritta a mano ed un pò sbiadita. Mi piace accendere in giro per casa le candele alla cannella,col sottofondo delle canzoni di Natale suonate nel giradischi un pò frusciante e guardare le luci dell'albero che si riflettono sul vetro della finestra,impacchettare i regali e gioire dei sorrisi dei bambini mentre li scartano,lasciando pezzi di carta e nastrini ovunque e concludere la giornata indossando un orrendo-comodo-intonato pigiama natalizio,sistemare la merenda con il latte ed i  biscotti da lasciare accanto alla letterina a Babbo Natale...Queste sono le tradizioni nuove,quelle che magari abbiamo acquisito da grandi,letto sul nostro blog preferito copiato da Pinterest o visto in un film che abbiamo particolarmente amato e le facciamo nostre,perchè magari ci fanno sentire originali o parte del mondo,qualcosa di speciale che vorremmo che i nostri figli potessero ricordare per sempre,perchè il Natale è fatto di vecchio e di nuovo,legati da un magico filo,dalla sensazione di poter tornare bambini e godersi l'incanto! Buon Natale a chi passa di qua,il mio augurio di cuore per tutti voi è..."Eat,drink and be merry!"



CUPCAKE AL TOBLERONE
Ingredienti per 16/18 cupcakes:
150 gr di farina-100 gr di cacao-220 gr di burro-250 gr di zucchero-3 uova-1 cucchiaino di vaniglia-120 ml di latte-300 gr di Toblerone.
Ingredienti per la glassa al cioccolato e miele:
100 gr di cioccoalto al latte-100 gr di burro-30 gr di miele-50 ml di latte-400 gr di zucchero a velo.

Lavorate a crema il burro con lo zucchero;unite le uova e poi la vaniglia;unite la farina e il cacao setacciati,col lievito ed in ultimo il latte.Versate il composto nei pirottini di carta,disposti nella teglia e riempieti a 3/4;inserite al centro un triangolino di Toblerone per ogni tortino e cuoceteli in forno a 160° per circa 20 minuti.
Preparate la glassa sciogliendo a bagnomaria il cioccolato;lavorate il burro con lo zucchero a velo,il latte ed il miele,quando sarà tutto ben amalgamato montatelo con le fruste e unite poi a mano con un cucchiaio di legno il cioccolato appena stiepidito finchè non sarà ben amalgamato al composto,inseritelo poi nella sac à poche e decorate i cupcakes freddi guarnendoli con un pezzeto di Toblerone e zuccherini natalizi.



domenica 1 novembre 2015

I cupcakes dei morti

Pubblicato da Federica 0 commenti


Stare in casa quando fa buio sapendo che è ancora pomeriggio,avere una scusa per mettere su una tazza di tea e scaldarsi,il plaid sul divano,i film ambientati in autunno a New York,la zuppa che bolle sul fuoco per la cena e la zucca intagliata con le candele dentro...ecco a me l'autunno mi piace proprio tanto perchè mi regala colori meravigliosi e sensazioni piacevolissime!Nei paesi anglosassoni l'autunno è una grande festa fatta di zucche di Halloween e di tacchini nel giorno del Ringraziamento e devo dire che provo un pò di "sana invidia" per queste due bellissime e autunnali ricorrenze,seppure devo dire che contrariamente a quanto pensano in molti,ignorando l'origine delle festa di Halloween e dunque il suo vero significato,che ha moltissime cose in comune con i nostri Ognisanti e Defunti,che si festeggiano proprio il primo ed il secondo giorno di novembre;anche noi abbiamo la tradizione di sfornare dei dolci tipici,che a seconda della regione,hanno nomi e ingredienti leggermente differenti,pur essendo molto simili,tra cui ci sono biscotti a base di albume d'uovo e mandorle,io li chiamo ad esempio "fave dei morti".In molte regioni italiane ci sono tradizioni antiche,spesso poco conosciute o addirittura dimenticate,che hanno molta assonanza con la più anglosassone festa di Halloween,accusata spesso e ingiustamente di paganesimo e addirittura satanismo!Ma basterebbe conoscere meglio la storia e la cultura europea,per sapere che proprio dalla cultura cattolica del nostro continente,ha avuto origine questa festa,che dalle tradizioni celtiche dell'Irlanda,si è poi divulgata in America,grazie alle ondate di emigranti.Ed altro non è infondo che proprio la vigilia di Ognisanti.Furono dunque proprio i Cristiani che per primi celebrarono i defunti,peregrinando per i villaggi,bussando di casa in casa o facendo visita nei cimiteri e offrendo un preghiera per le anime dei defunti in cambio di cibo o di dolci.Un pò l'antitesi dell'odierno "Dolcetto o scherzetto?".Quindi tutto torna e possiamo stare sereni nel festeggiare questa festa,che infondo ci appartiene eccome!E se ad alcuni piacciono le fave dei morti ad altri invece piacciono i cupcakes dei morti...da gustare coi bambini,mascherati e non,durante questo lungo weekend di festa,da Halloween,ad Ognisanti,ai Defunti!


CUPCAKE ROCKY ROAD
Ingredienti per 18 cupcakes:

100 gr di burro-170 gr di farina-250 gr di zucchero-50 gr di cacao-1 cucchiaio di lievito-1 pizzico di sale-1 bustina di vanillina-210 ml di latte-2 uova-2 barrette di Mars(o altro cioccolato al gusto di mou)-due manciate di mini marshmallows-due manciate di KitKat ball(o altri cioccolatini con i cereali).
Ingredienti per la glassa:
250 gr di burro-500 gr di zucchero a velo vanigliato-100 gr di cioccolato fondente-2 barrette Mars-mini marshmallows q.b.-18 KitKat ball-codette di cioccolata q.b.-1 tubetto di glassa al cacao pronta.

Lavorate a crema il burro con lo zucchero,unite le uova,poi la farina ed il cacao setacciati,il sale,il lievito e la vaniglia;unite il latte e mescolate nel mixer finchè tutto sarà ben amalgamato e liscio;poi unite il Mars spezzettato,i mini marshmallows e le palline di cereali mescolando il tutto;riempite i pirottini a 3/4 ed infornate a 170° per circa 20 minuti.Intanto preparate la glassa al cioccolato lavorando il burro,tenuto a temperatura ambiente,con lo zucchero a velo setacciato,sciogliete a bagnomaria il cioccolato,fatelo freddare un pò e poi unitelo al burro lavorando bene la crema finchè non sarà omogenea e liscia.Metteteala nella sac à poche e decorate i cupcakes quando saranno cotti e freddi,decorate prima con qualche striscia di glassa al cacao e pezzetti di Mars,palline di cereali,codette e mini marshmallows!










venerdì 9 ottobre 2015

Paddington

Pubblicato da Federica 0 commenti


Tra i libri di maggiore successo della letteratura inglese per bambini,fa capolino un simpatico orso col cappello e gli stivali di gomma chiamato Paddington...Era il Natale del 1958 quando l'ideatore dell'orsetto Michael Bond,si aggirava in un negozio nei pressi della stazione di Paddington,un quartiere nel centro di Londra,in cerca del regalo per sua moglie,quando notò su uno scaffale un orsetto di pezza,il quale gli diede l'ispirazione per scrivere una storia intitolata appunto “A Bear Called Paddington”. 
La storia di Paddington inizia nel lontano Perù dove l'orsetto rimasto orfano cresce con sua zia,ma quando ella oramai anziana e stanca si ritira nella casa di riposo per orsi,manda suo nipote a cercare fortuna in Inghilterra;nascosto nella scialuppa di una nave e con una provvista di marmellata di arance nella valigia,finisce il suo lungo viaggio proprio alla stazione dei treni di Paddington a Londra;ed è proprio qui che ha inizio la storia del libro:“Il signore e la signora Brown incontrarono per la prima volta Paddington su una piattaforma ferroviaria e fu così che si è trovato ad avere un nome decisamente insolito per un orso, perchè Paddington era il nome della stazione”.
L'orso indossava solo un cappello ed un cartellino al collo con scritto  “Per favore prendetevi cura di questo orso. Grazie”.
Cosi la famiglia Brown adottò Paddington portandolo nella loro coloratissima casa,al 32 di Windsor Gardens,fra Notting Hill e Maida Vale.Qualche anno dopo la pubblicazione del primo libro,visto il suo immediato ed enorme successo,venne prodotto il primo pupazzo di peluche,al quale si fecero indossare dei stivali di gomma proprio per farlo stare in piedi,da allora chi va a Londra difficilmente torna a casa senza questo tenerissimo souvenir,che si può trovare in tutti i negozi di giocattoli della città!Ma proprio nel centro della stazione di Paddigton,c'è uno shop interamente dedicato all'orsetto che vende tantissimi articoli,tra cui libri,giocattoli e gadgets e perfino un riproduzione della statua di bronzo realizzata dall'artista Marcus Cornish,che si trova a grandezza naturale,proprio nella stazione.A seguito dell'affermazione del primo libro ci furono tanti altri libri che raccontano le avventure inglesi dell'orsetto più amato di tutti i tempi e diventato orgoglio nazionale,con ben 70 titoli,illustrati con i bellissimi disegni originali di Peggy Fortnum e tradotti in trenta lingue,i quali vendettero ben 30 milioni di copie in tutto il mondo.Questo valse a Mr. Bond,l’onorificenza cavalleresca massima dell’Impero Britannico,l’OBE,ed anche una laurea ad Honorem.Gli stessi produttori di Harry Potter ispirandosi ai libri di Michael Bond hanno realizzato lo scorso inverno,un bellissimo film in chiave moderna,che ha avuto molto successo al cinema e che ora ci possiamo comodamente gustare sul divano di casa,magari con un panino alla marmellata di arance,che è sempre bene tenere a portata di mano,in caso di emergenza!


CUPCAKE ALLA MARMELLATA DI ARANCE DI PADDINGTON
Ingredienti per 12/18 cupcakes:
110 gr di burro-225 gr di zucchero di canna-2 uova-250 gr di farina-2 cucchiaini di lievito in polvere-90 ml di latte-2 cucchiai di succo d'arancia spremuta-la scorza grattuggiata di un'arancia-marmellata di arance.
Ingredienti per il cream cheese frosting:
175 gr di formaggio cremoso (Philadelphia)-450 gr di zucchero a velo-125 gr di burro-la scorza grattuggiata di un'arancia.
Lavorate il burro con lo zucchero,poi unite le uova e mescolate con cura;aggiungete la farina,il lievito,il latte e in ultimo il succo e la scorza d'arancia.Riempite a 3/4 i pirottini di carta ed infornate a 160° per circa 20/25 minuti.
Intanto preparate il cream cheese frosting,ossia la glassa al formaggio che vi servirà per ricoprire i vostri cupcakes.Lavorate a crema il formaggio col burro,lasciati entrambi fuori frigo,con lo zucchero a velo setacciato e infine la scorza grattuggiata dell'arancia,inserite nella sac à poche e mettete da parte.Una volta sfornati e freddati i tortini,praticate al centro di ognuno un piccolo foro ed inserite un cucchiaino di marmellata di arance,ricoprite con la glassa al formaggio e servite.



sabato 25 luglio 2015

Charlotte Elisabeth Diana

Pubblicato da Federica 2 commenti


Nella storia della monarchia inglese,è senza dubbio quella dei duchi di Cambridge,la famiglia più popolare e amata di sempre;probabilmente buona parte dei motivi si deve al fatto che William è il futuro re d'Inghilterra ma anche il figlio dell'amatissima principessa Diana,di cui ce ne ricorda il sorriso e l'atteggiamento,in più ha sposato una ragazza non di sangue blu e questo li rende molto popolari tra coloro che credono ancora nelle favole!Con l'arrivo del Secondo Royal Baby a nemmeno due anni di distanza dal fratellino George,dopo l'entusiasmo generale,si sono aperte le scommesse sul nome della bimba,poche ore dopo la nascita è stato dato l'annuncio che per la gioia dei bookmakers inglesi è Charlotte Elisabeth Diana di Cambridge,proprio in onore dei genitori di William i Principi del Galles e della nonna Sovrana!Lo scorso 5 luglio è stato celebrato il Battesimo della piccola Charlotte,nella tenuta di Sandrigham nel Norfolk,dove i Duchi si sono trasferiti per l'estate.Una folla di sudditi li attendeva lungo il percorso che conduceva da Sandrigham House alla Chiesa di St.Mary Magdalene,per rendere omaggio alla Principessina che indossava la lunga veste battesimale di pizzo come tradizione vuole,stesa nella carrozzina "vintage" blu che fu prima del nonno e poi del padre,Kate impeccabile e sempre all'altezza,in un abito bianco panna e William che teneva per mano il piccolo George,vestito di bianco e rosso.Pochissimi gli invitati tra cui i membri ristretti della famiglia reale ossia la Regina Elisabetta con il Principe Philip e il Principe Charles con Camilla,l'unico assente lo zio Harry poichè è in missione umanitaria in Africa,poi c'erano i Middleton e i colleghi della RAF di William.Alle 16.30 l'Arcivescovo di Canterbury ha presieduto la Cerimonia e cinque i padrini "commoner" scelti tra gli amici stretti di William e Kate,a seguire un tea party offerto dalla Regina a Sandrigham House,dove come trazione Reale vuole,è stata servita la torta di Battesimo,un cui strato conteneva quella realizzata per il matrimonio di William e Kate.

Foto ufficiale di Mario Testino

Foto ufficiale di Mario Testino

CUPCAKE MERINGA E LAMPONE
Ingredienti per 12 cupcakes:
150 gr di burro-150 di zucchero-150 gr di farina 00-2 cucchiaini di lievito-1 cucchiaino di estratto di vaniglia-1 pizzico di sale fino-2 uova-3 cucchiai di latte-marmellata di lamponi q.b.
Ingredienti per la glassa:
500 ml di panna da montare-250 gr di lamponi freschi-12 meringhe-1 cucchiaino di estratto di vaniglia-1 cucchiaio di zucchero a velo.

Lavorate a crema il burro con lo zucchero,unite le uove e poi la farina,il sale ed il lievito;unite il latte freddo e in ultimo l'estratto di vaniglia;riempite a 3/4 i pirottini di carta nell'apposita teglia ed infornate a 160° per circa 20-25 minuti.Intanto preparate la glassa montando la panna,zuccheratela e unite la vaniglia,mescolando bene ma delicatamente,poi unite i lamponi freschi lavati e asciugati,le meringhe spezzettate grossolanamente e mescolate il tutto delicatamente,con una spatola di legno o di silicone,dal basso verso l'alto,per non smontare la panna;una volta sfornati e freddati i cupcakes praticate al centro di ognuno un foro e riempitelo di marmellata ai lamponi,poi coprite decorando con una pallina di glassa alla meringa e lampone!




venerdì 3 luglio 2015

40 …fabulous and country!

Pubblicato da Federica 3 commenti


Una volta lessi da qualche parte..."Quarant’anni è un’età terribile.Perché è l’età in cui diventiamo quello che siamo"...Ed oggi che ho appena varcato la soglia degli...anta,posso affermare,con la consapevolezza e l'esperienza che ne consegue,che in effetti questa frase racchiude una grande verità!Io quello che sono oggi,probabilmente ho iniziato ad esserlo già dentro la pancia di mia mamma.In effeti non avrei dovuto nascere,perchè il cardiologo le aveva vietato di avere figli,ma mia mamma cocciuta e (forse) incosciente,ha preferito seguire il suo istinto,piuttosto che il suo buonsenso,vincendo una battaglia contro il suo debole cuore ed io sono venuta al mondo,proprio come lei mi immaginava,una bambina vivace e dolce e in una caldissima notte di un estate romana...e da mia mamma ho ereditato la caparbietà,la sensibilità e la voglia di diventare un giorno mamma anch'io,perchè infondo è questo il dono più bello del mondo,donare la vita!Ed ecco quello che oggi sono io,una mamma con le stesse paure e ansie della mia,la stessa forza,lo stesso coraggio.A 40 anni soffio sulle candeline e faccio un bilancio,i successi e gli sbagli,i rimpianti e le rivincite,quel cassetto pieno di ricordi e di fotografie,i profumi della mia infanzia e l'odore dei miei figli,mio marito che è la mia roccia e quel viaggio che un giorno faremo,le volte che ho dovuto dire addio e quelle in cui ho detto mi dispiace,l'aroma di torta appena sfornata e la mia prima macchina fotografica (grazie zio!) Mi guardo allo specchio e dico che alla fine più di cosi dalla vita non si può avere,io il bicchiere l'ho visto sempre mezzo pieno,pure quando pieno non era,ringraziando il Cielo ogni giorno,perchè ogni giorno è un dono!Mi piace condividere i miei pensieri e il mio blog anche per questo senso di gratitudine che ho nei confronti della vita,le foto,le ricette ed i momenti di gioia,come una festa di compleanno trascorsa con le persone care,i miei bambini,i parenti e gli amici di sempre...e per questo 40esimo compleanno ho allestito tutto in tema "country western" dalla location agli addobbi,dal menu tex-mex,alla musica country dal vivo,dal dress-code ai regalini per gli ospiti,ben tre generazioni sotto lo stesso tetto,come un'allegra carovana a festeggiare i miei 40 anni e a brindare alla vita!!




CUPCAKE OREO E NUTELLA
Ingredienti per 16 cupcakes:
3 uova-250 gr di zucchero-1 cucchiaino di vaniglia-100 gr di burro-100 ml di latte-250 gr di farina-2 cucchaini di lievito-1 pizzico di sale-Nutella q.b. per farcire.
Ingredienti per la glassa:
250 gr di burro-500 gr di zucchero a velo-4 cucchiai di latte-2 cucchiai di estratto di vaniglia-16 biscotti Oreo-scagliette di cioccolato q.b. per decorare.

Sbattete le uova con lo zucchero.finchè non saranno spumose e poi unite la vaniglia.Sciogliete il burro,unite il latte e versate nelle uova;mescolate la farina con il sale ed il lievito e poi amalgamatela al composto di uova;versate nei pirottini e cuocete in forno a 170° per circa 20 minuti.
Preparate la glassa lavorando a crema il burro,lo zucchero a velo,il latte e la vaniglia;quando il composto sarà soffice e spumoso spezzettate finemente 8 biscotti Oreo ed uniteli alla glassa,inserite nella sac a poche.Una volta sfornati i cupcakes praticate un foro al centro di ogni tortino e riempitelo con un cucchiaino di Nutella,coprite di glassa,decorate con le scagliette di cioccolato e mezzo biscotto Oreo.



giovedì 18 giugno 2015

10 anni di noi...

Pubblicato da Federica 2 commenti

Il tuo cuore lo porto con me
lo porto nel mio
non me ne divido mai.
Dove vado io, vieni anche tu, mia amata;
qualsiasi cosa sia fatta da me,
la fai anche tu, mia cara.
Non temo il fato
perchè il mio fato sei tu, mia dolce.
Non voglio il mondo, perchè il mio,
il più bello, il più vero sei tu.
Questo è il nostro segreto profondo
radice di tutte le radici
germoglio di tutti i germogli
e cielo dei cieli
di un albero chiamato vita,
che cresce più alto
di quanto l’anima spera,
e la mente nasconde.,
Questa è la meraviglia che le stelle separa.
Il tuo cuore lo porto con me,
lo porto nel mio.




CUPCAKE ALLE MANDORLE
Ingredienti per 12 cupcakes:
110  gr di burro-180 gr di zucchero-2 uova-200 gr di farina 00-125 ml di latte-1 cucchiaino di essenza di mandorla-1 bustina di vanillina-50 gr di mandorle tritate.
Ingredienti per la glassa alla mandorla:
250 gr di burro-60 ml di latte-1 cucchiaino di estratto di mandorla-500 gr di zucchero a velo-confetti alla mandorla e fiorellini di zucchero per decorare.

Lavorate a crema il burro con lo zucchero,unite le uova una alla volta e poi la farina,il lievito e mescolate tutto nel mixer;unite il latte,l'essenza di mandorla e la vanillina ed infine le mandorle pelate e tritate finemente.Riempite a 3/4 i pirottini ed infornate a 160° per circa 25 minuti.Intanto preparate la glassa lavorando a crema il burro,lo zucchero a velo,l'estratto di mandorla e il latte,finchè il composto non sarà soffice e spumoso;inseritelo poi nella sac à poche e decorate i cupcakes una volta freddi,guarnite a piacere con zuccherini e confetti.



                                                         

domenica 3 maggio 2015

It's a girl!!

Pubblicato da Federica 1 commenti


Il Regno Unito è in fermento per la nascita del secondo Royal Baby,già da qualche giorno le strade difronte al St.Mary Hospital,nel quartiere di Paddington,erano state transennate,limitando il traffico a giornalisti,fotografi e sudditi fedelmente addobbati con i colori della Union Jack,ai quali i Duchi di Cambridge hanno inviato biscotti,brioche e caffè caldo,per superare meglio l'attesa;la data prevista per la nascita del secondogenito di William e Kate,era all'incirca il 25 aprile,proprio a metà tra due ricorrenze importanti per la Royal Family,il compleanno della bisnonna la Regina Elisabetta che il 21 aprile ha compiuto 89 (invidiabilissimi) anni e l'anniversario di nozze (quelle del secolo) di William e Kate,che il 29 aprile hanno festeggiato 4 anni di matrimonio.A nemmeno due anni di distanza dal primo figlio,i Duchi di Cambridge,hanno annunciato l'arrivo del loro secondo erede e Kate ha dovuto mettere da parte tutti i suoi impegni ufficiali a seguito delle nausee fortissime,che come per il primo figlio l'avevano costretta a qualche mese di riposo forzato.Ripresi i suoi impegni,ha sfoggiato pancione e coloratissimi abitini premaman,di cui ha fatto come sempre tendenza,contribuendo a far lievitare le vendite nei negozi,come continuamente accade per tutto ciò che lei o il piccolo George indossano e visto che il "Royal Baby number 2" come lo hanno ribattezzato i tabloid inglesi,è femmina,si prevede un incremento dell'economia inglese mai registrata prima,proprio per questo motivo!Dalla copertina bianca che l'avvolgeva nella sua prima apparizione pubblica,difronte all'ingresso dell'ospedale,alla scelta del passeggino,dalle prime scarpette al colore delle pareti della sua regale stanza.I bookmakers inglesi hanno aperto da subito le scommesse sul sesso e sul nome del nascituro,per la maggioranza infatti e come tutti speravamo,sarebbe stata una femminuccia e i nomi favoriti sono stati Alice,Charlotte,Elisabeth e Victoria;seppure l'80% dei sudditi avrebbe apprezzato Diana,in onore della "Principessa del Popolo".Pochi giorni fa Kate è rientrata dalla tenuta di famiglia nel Berkshire,dove ha trascorso l'ultimo periodo della sua gravidanza,a Londra nella residenza ufficiale di Kensington Palace,immersa nei meravigliosi Kensington Gardens,nel cuore di Londra,dove non solo vi nacque la regina Vittoria ma visse anche l'amata mamma di William,Lady Diana;vicinissima tra l'altro al St.Mary Hospital,dove la mattina del 2 maggio,accompagnata in auto dal Principe William,si è recata nel bel mezzo delle doglie,poche ore dopo,alle 8.34 è nata con parto naturale la Principessina,in ottima salute e di Kg. 3,7 di peso e come si conviene nell'era mediatica,è stata annunciata la notizia ufficiale via Twitter;poco dopo William è andato a prendere il piccolo George per fargli conoscere la sua sorellina,ed è stato molto bello vederli arrivare in macchina,entrambi bellissimi,biondi e vestiti di blu,salutare con la mano la folla gioiosa ed entrare nella clinica per mostrargli la piccola appena nata,proprio come una giovane ed unita famiglia normale;nel pomeriggio William e Kate sono comparsi sulle scale della Lindo Wing per presentare al mondo il loro secondo capolavoro,lui protettivo e sicuro,come deve essere un erede al trono,lei splendida e sempre all'altezza,nel suo abitino a fiori giallo,a pochissime ore dal parto,già in piedi e fresca come una rosa di maggio,hanno salutato per qualche istante,sorridendo ai fotografi,alle televisioni di tutto il mondo e ai loro sudditi,poi sono rientrati nella clinica,per poi riuscire pochi minuti dopo con la bambina sistemata nell'ovetto e salire a bordo della loro Range Rover nera,guidata dallo stesso William per tornare a Kensington Palace.In seguito i Duchi di Cambridge si trasferiranno  nella loro nuova casa di campagna Hamner Hall,nel Norfolk,la lussuosa dimora in stile Georgiano all'interno della tenuta reale di Sandringham,che la Regina ha donato alla coppia lo scorso Natale.William e Kate si prenderanno un congedo dagli impegni ufficiali almeno fino a luglio,quando il loro primogenito soffierà sulla sua seconda candelina,quest'anno in compagnia della sua dolcissima sorellina.






CUPCAKES AI FRUTTI DI BOSCO
Ingredienti per 12 cupcakes:
2 uova-125 gr di burro-125 gr di zucchero-125 gr di farina-3 cucchiai di latte-1 cucchiaino di vaniglia-2 cucchiaini di lievito-1 pizzico di sale-marmellata ai frutti di bosco per farcire.
Ingredienti per la glassa al burro:
250 gr di burro-500 gr di zucchero a velo-4 cucchiai di latte-2 cucchiaini di estratto di vaniglia-frutti di bosco freschi per guarnire.

Montate il burro con lo zucchero,unite le uova,setacciate la farina,il lievito ed il sale,aggiungete il latte e in ultimo la vaniglia;riempite i pirottini di carta a 3/4 ed infornate a 160° per circa 20 minuti;intanto preparate la glassa montando il burro con lo zucchero a velo setacciato e il latte fresco,lavorate tutto finchè il composto non risulterà cremoso e soffice,poi mettetelo da parte.Una volta sfornati e freddati i cupcakes praticate un foro al centro di ognuno e riempite con un cucchiaino di marmellata ai frutti di bosco,coprite con la glassa al burro e guarnite con i frutti di bosco freschi.



venerdì 30 gennaio 2015

Lewis Carroll

Pubblicato da Federica 2 commenti
È sempre l'ora del tè, e negli intervalli non abbiamo il tempo di lavare le tazze.
                                                                                                Lewis Carroll



Era l'epoca in cui in Inghilterra regnava la Regina Vittoria ed il Reverendo Charles Dodgson che nacque nel Cheshire il 27/gennaio/1832,diventò professore di matematica all'Università di Oxford,dove visse tutta la sua vita e dove nel 1865 scrisse,con lo pseudonimo di Lewis Carroll "Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie" un capolavoro della letteratura per bambini,che fu realmente ispirato da una bambina di nome Alice Liddell,figlia del Decano del Collegio dove insegnava Dodgson;molto amico della famiglia Liddell e delle sue tre bambine,spesso le portava in gita in barca lungo il fiume o a fare dei pic-nic in campagna e fu proprio durante una di queste piacevoli gite che il professore fu ispirato a raccontare alle bambine una storia ricca di buffi personaggi e paradossi,che pochi anni dopo divenne un libro di grandissimo successo e ad oggi è l'opera più tradotta della letteratura inglese dopo Shakespeare!Al primo libro di Alice fece seguito qualche anno dopo "Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò" ed entrambi i libri erano arricchiti dalle bellissime illustrazioni di Sir John Tenniel.
Nella meravigliosa città di Oxford,nel cuore della contea inglese dell'Oxfordshire,proprio difronte al Christ Church College,potete trovare una piccola bottega Alice's shop la quale anticamente era un emporio alimentare,che in effetti nel secondo libro compare come "The Old Sheep Shop" poichè la negoziante era un anziana signora dalla voce belante ed Alice e le sue sorelle vi si recavano spesso a comprare dolci e caramelle.Oggi è un caratteristico e ben fornito negozio di souvenirs a tema "Alice in Wonderland" e curiosando tra gli scaffali potete trovare varie edizioni dei libri di Lewis Carroll,stampe,tazze e magari prenotare anche un tour personalizzato della città alla scoperta dei luoghi che furono lo scenario della vita e dei libri di Lewis Carroll...
La cattedra che gli fu conferita al Christ Church College e che tenne per ben 26 anni,non gli diede la soddisfazione ed il prestigio che invece ebbe come scrittore,Lewis Carroll seppure era prima di tutto uno studioso e matematico di grandi capacità logiche ed inventive,era anche un grande appassionato di arte,pittura e fotografia e molto probabilmente proprio questo suo lato artistico prevalse in lui,regalandoci la piu straordinaria favola per adulti!!


CUPCAKES LAMPONI E FORMAGGIO
Ingredienti per 12 cupcakes:
2 uova-125 gr di burro-125 gr di zucchero-125 gr di farina-3 cucchiai di latte-2 cucchiaini di vaniglia-2 cucchiaini di lievito-1 pizzico di sale-marmellata di lamponi per farcire.
Ingredienti per la glassa al formaggio:
200 gr di formaggio Philadelphia-100 gr di burro-100 gr di zucchero a velo-2 cucchiaini di succo di limone spremuto-lamponi freschi per guarnire.

Montate il burro con lo zucchero,unite le uova,setacciate la farina,il lievito ed il sale,aggiungete il latte e in ultimo la vaniglia;riempite i pirottini di carta a 3/4 ed infornate a 160° per circa 20 minuti;intanto preparate la glassa montando il burro con la Philadelphia,lo zucchero a velo setacciato e il succo di limone,lavorate tutto finchè il composto non risulterà cremoso e soffice,poi mettetelo da parte.Una volta sfornati e freddati i cupcakes praticate un foro al centro di ognuno e riempite di marmellata ai lamponi,coprite con la glassa al formaggio e guarnite con i lamponi freschi.




 

L'ORA DEL TEA Copyright © 2010 Design by Ipietoon Blogger Template Graphic from Enakei